Sette lavoratori dello spettacolo, tra attrici ed attori, leggeranno altrettante fiabe selezionate dalla memorabile raccolta “Le fiabe italiane” di Italo Calvino, pubblicata nel 1956. Queste letture nate da un’idea del Teatro delle Briciole verranno poi pubblicate sul canale Youtube “Solaresfondazione”. Le fiabe di Calvino ripropongono ai lettori di oggi uno stile di narrazione completamente oscurato e surclassato dall’egemonia digitale. Il Teatro delle Briciole Fondazione Solares delle Arti ha voluto consapevolmente andare contro corrente per cercare di riportare i bambini a viaggiare con la fantasia durante l’ascolto di narrazioni in cui la fantasia ed il folklore la fanno da padroni.

Questo progetto prese il via durante il primo lockdown quando si capì che bisognava trovare metodi alternativi per fare spettacolo a distanza. Si volle pensare ad un nuovo format del tutto digitale ed è così che aspettando l’auspicata riapertura dei teatri la fondazione Solares sta riallacciando i contatti con il suo pubblico.

Tosca d’Aquino, Piergiorgio Gallicani, Laura Marinoni, Galatea Ranzi, Leonardo De Carmine, Paolo Briguglia, Lino Musella saranno gli attori incaricati a leggere rispettivamente “La bambina venduta con le pere“, “Il Re selvatico“, “Il Principe che sposò una rana“, “Fanta-Ghirò persona bella“, “L’Orco con le penne“, “Il palazzo delle scimmie“, “Cricche, Crocche“, “Manico d’Uncino“.

© riproduzione riservata