Il 2022 di First Point, azienda con sede a Fidenza nel parmense – attiva nell’information & communication technology con il CVT Centralino virtuale totale quale servizio di punta – si chiude con una buona notizia. L’Istituto tedesco qualità e finanza ha inserito First Point tra le 800 imprese italiane con il più alto tasso di crescita nel triennio 2018-2021. “Questa notizia ci riempie di orgoglio – commenta Andrea Scarabelli, CEO di First Point – . Siamo molto soddisfatti di esser presenti nel report dei Campioni di crescita 2018-2021 e soprattutto di essere tra le prime 5 aziende del comparto TLC/Cloud. Riuscire a toccare valori di crescita del 27% annuo, sul triennio analizzato, sia sul fatturato che sul numero di addetti, testimonia la volontà di investire sul capitale umano oltre che sugli asset infrastrutturali“.

First Point si avvia a chiudere il 2022 con un fatturato di 4 milioni 500mila euro e 50 dipendenti, con l’obiettivo nel 2023 di sfondare il muro dei 5 milioni. Per il prossimo biennio non mancano progetti da realizzare e traguardi da raggiungere. “È previsto il lancio di nuovi servizi per la collaboration, la sicurezza informatica e la virtualizzazione dei sistemi informativi, oltre che l’ampliamento della nostra infrastruttura e l’apertura di nuovi data center – spiega ancora Scarabelli – . Vorremmo iniziare a collaborare con università ed istituti tecnici per poter intercettare i giovani talenti e creare opportunità lavorative. Continuiamo ad investire sulla formazione del personale in modo che sia sempre aggiornato e preparato sulle novità del settore e sulle nuove tecnologie. Tutto questo è possibile grazie ad un trend continuo di crescita e al lavoro di tutta la nostra grande squadra“.

© riproduzione riservata