Un focolaio da Covid-19 è stato individuato alla casa di cura Città di Parma con 28 casi positivi, di cui 24 degenti e 4 operatori sanitari. Lo scrive Repubblica Parma, che ne ha avuto conferma dall’Ausl della città. Il contagio si sarebbe sviluppato in vari reparti di medicina. I pazienti – fa sapere il quotidiano -, sono stati trasferiti al Covid hospital Barbieri dell’ospedale Maggiore di Parma, qui sono stati messi in stretta osservazione dalle équipe di lavoro per la compresenza di altre patologie, mentre cinque persone si trovano in isolamento presso il loro domicilio. Il servizio di Igiene e sanità pubblica dell’Azienda Usl è comunque intervenuto tempestivamente: d’intesa con la direzione della struttura sanitaria sono stati attuati tutti gli interventi straordinari previsti dai piani per il contenimento e la sorveglianza della diffusione del virus.

Si è dunque provveduto – spiega l’azienda sanitaria a Repubblica Parmaalle sanificazioni e all’attivazione di un sistema di monitoraggio costante con cicli di screening tramite tampone ai degenti e al personale, sono state adottate misure di limitazione di nuovi accessi e per la circolazione interna delle persone, sono stati eseguiti trasferimenti interni di degenti e operatori. Al momento si ritiene non siano necessarie ulteriori misure o interventi di contrasto alla diffusione del virus“.

© riproduzione riservata