Si è tenuto a Fornovo di Taro, presso l’Aula Magna dell’Istituto Gadda, il convegno Uni.verso promosso da Istituto Gadda, Consorzio Fantasia, UdU e Amministrazione Comunale di Fornovo. Tema della giornata l’orientamento universitario per i ragazzi delle ultime classi delle superiori. Un evento tornato finalmente in presenza, dopo due anni di conferenze in modalità telematica causa pandemia. Dopo saluti e ringraziamenti dei rappresentati dell’Istituto Gadda, del Sindaco di Fornovo, Michela Zanetti e dei rappresentanti di Informagiovani Taro e Ceno con Silvia Cunegondi, Consorzio Fantasia con Giacomo Capece, UdU – Unione Universitari con Roberto Panzera e dell’Associazione Amici del Gadda, via ai lavori con i relatori invitati a trattare le tematiche specificatamente dedicate all’orientamento universitario per i ragazzi degli ultimi anni delle superiori. Caratteristica del percorso di orientamento della giornata il fatto che siano stati i giovani universitari e laureandi di sette facoltà dell’Università di Parma a parlare ai giovani in procinto di effettuare la propria scelta per il futuro. Al termine della giornata, anche alcuni importanti riconoscimenti con la consegna delle Borse di studio “R. Guerci” – “Bardiani Valvole SPA” agli studenti che hanno ottenuto 100/100 all’esame di maturità.

Gli interventi dei relatori

Roberto Panzera – Chimica e tecnologie farmaceutiche

Andrea Bernardo – Scienze politiche e relazioni internazionali

Claudia Greco – Biotecnologie genomiche, molecolari e industriali

Margherita Ruggeri – economia e commercio

Mattia Campi – Ingegneria meccanica

Lobna El Maatoui – Scienze dei servizi giuridici

Giuseppe Tardi – Informatica

La premiazione dei progetti

Informagiovani Taro Ceno

Informagiovani Taro Ceno nasce nel 2008 come servizio gratuito di informazione rivolto ai giovani alla ricerca di lavoro, formazione e opportunità: formazione tecnica e professionale, lavoro, concorsi pubblici, bandi, esperienze di studio e lavoro all’estero, associazionismo, sport, viaggi studio, eventi e servizio civile universale e servizio volontariato europeo. Negli spazi aperti al pubblico è possibile utilizzare internet, consultare il materiale esposto nelle bacheche, esporre annunci in bacheca, con il personale a disposizione per la compilazione del Curriculum vitae e l’accompagnamento nell’iscrizione al portale LavoroXTe. Ha sede a Borgo Val di Taro presso la biblioteca della Scuola Superiore Zappa-Fermi e a Fornovo e Medesano presso le biblioteche comunali.

Obiettivo del Progetto è quello di dare la possibilità anche ai giovani che risiedono in territori montani, di poter essere sempre informati sulla presenza di opportunità significative per la crescita formativa e professionale della propria persona.I tre ambiti di azione del servizio sono: Giovani- Formazione-Territorio, Giovani-Lavoro-Territorio e Giovani-Orientamento-Territorio.

Da quest’ultimo ambito “Giovani-Orientamento-Territorio” è nata l’idea, nel 2018, di svolgere convegni dedicati ai ragazzi delle scuole superiori del Distretto Valli Taro e Ceno, in particolare frequentati le classi quinte, per orientarli alla scelta universitarie; non in modo tradizionale, dove a presentare le facoltà universitarie sono i professori delle stesse, ma svolte dai coetanei che stanno studiando o che si sono da poco laureati, in modo che i giovani stessi acquisiscano quella che sarà la vita universitaria in toto e percepiscano il percorso di crescita che ogni ragazzo ha svolto all’interno della facoltà di proprio interesse.

UdU – Unione Universitari

UdU è una confederazione di associazioni studentesche presenti nei più importanti atenei italiani. All’Unione degli Universitari aderiscono ogni anno circa 10.000 ragazzi e ragazze attorno ad un modello organizzativo inedito in Italia: il sindacalismo studentesco. È stata fondata nel 1994 da un gruppo di studenti e studentesse che hanno creduto opportuno realizzare un modello associativo di stampo sindacale. La scelta del Sindacato Studentesco nasce dal riconoscimento della centralità dello studente e dei suoi bisogni, del suo essere soggetto sociale, e quindi autonomo dalla famiglia.

UdU porta avanti rivendicazioni orientate alla tutela dei diritti degli studenti e alla socializzazione dei loro bisogni materiali; si batte quotidianamente negli atenei per creare un sistema che garantisca il reale diritto allo studio, che dia la possibilità a chi è privo di mezzi di accedere alla formazione universitaria, che migliori le condizioni di chi studia, che assicuri a tutti gli studenti un sistema di rappresentanza in grado di promuovere la democrazia e la partecipazione studentesca in ogni ateneo, che garantisca il libero accesso al sapere.

L’Unione degli Universitari concorre con le proprie liste alle elezioni locali e nazionali per l’elezione dei rappresentanti degli studenti, conta un numero altissimo di rappresentanti eletti negli organi di Ateneo e di facoltà; inoltre l’UDU ha eletti nel Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari e nel Consiglio Universitario Nazionale. UdU è anche svago, concerti, rassegne cinematografiche, campeggi estivi, riviste, internet, cooperazione internazionale.

© riproduzione riservata