Parma-Inter

Doccia fredda al Tardini, passa l’Inter in due minuti dopo il vantaggio meritato del Parma. I nerazzurri giocano meglio nel secondo tempo anche se faticano a trovare spazi in attacco. Ci vogliono i colpi di testa dei difensori pareggiare e ribaltare la gara. L’Inter si impone per 1-2 su un Parma convincente ma che non ha trovato il gol del raddoppio.

Al 15′ il Parma si porta in vantaggio con uno splendido gol di Gervinho su lancio millimetrico di Kucka. Serpentina e tiro secco che batte Handanovic. Dopo il vantaggio il Parma ci riprova ancora con i tentativi di Cornelius, Gervinho e Kulusevski. Il tridente crociato mette sulle spine l’Inter, che recrimina un rigore su Lautaro Martinez. Nella ripresa è l’Inter ad avere in mano il pallino del gioco ma le conclusioni di Eriksen e Candreva finiscono a lato. Poi De Vrij pareggia i conti di testa e Bastoni ribalta un minuto dopo sempre con un colpo di testa ravvicinato. Rosso diretto per Kucka per qualche protesta di troppo.

I nerazzurri approfittano del blackout crociato per portarsi in avanti e conquistare la vittoria per 1-2 al Tardini. Il Parma ci ha provato soprattutto nel primo tempo ma non ha chiuso il match segnando la seconda rete. Tra i crociati paga la stanchezza e qualche errore di troppo nella ripresa. Ducali sconfitti a testa alta al Tardini.

© riproduzione riservata