Il Comune di Parma, attraverso la Struttura Operativa Turismo, in attesa di poter tornare a godere di persona delle bellezze artistiche del nostro territorio, lancia #Giraemilia un progetto che permetterà di dare visibilità ai luoghi più belli e meno conosciuti delle città di Parma e Reggio Emilia attraverso la voce e la professionalità delle guide turistiche di Emilia. Saranno loro, infatti, le figure professionali che ogni giorno vivono la nostra città a stretto contatto con turisti di ogni parte del mondo, a raccontare attraverso brevi video narrativi i segreti e le curiosità più interessanti.

Il progetto ha visto la pubblicazione di un avviso pubblico in cui sono state ingaggiate cinque guide turistiche: Daniela Lanfredi, Elisabetta Ivaldi, Giacomo Galli, Simonetta Capelli e Silvia Ferretti che, con l’aiuto del videomaker Lorenzo Moreni, hanno realizzato mini guide delle città di Parma e Reggio. La città di Parma, capo fila del progetto, in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, ha scelto una dinamica diffusiva dei video realizzati. Tale progetto intende supportare in un momento così critico per il comparto turistico, la figura delle guide turistiche, stimolandone e arricchendone le possibilità lavorative, in un’ottica più dinamica, comunicativa e social.
I video raccontano, in modo nuovo, il territorio sfruttando appieno la professionalità e la voce delle guide turistiche, vere e proprie ambasciatrici e ambasciatori di destinazione.

Coinvolgere le guide turistiche che interpretano e raccontano la città con la loro voce e la loro professionalità è un messaggio forte in questo momento di profonda crisi per il turismo e per questa categoria. Promuoviamo la città con una modalità muova, smart e alla portata di tutti. Creeremo attraverso le immagini e il racconto curiosità e aspettative in quanti verranno a Parma e in Emilia nei prossimi mesi“, ha dichiarato l’assessore Cristiano Casa. “Per Destinazione Emilia realizzare questo progetto conferma la volontà e la capacità del territorio di fare rete. In questo caso valorizziamo la capacità delle guide turistiche di ritrovarsi con un ruolo attivo seppur nelle difficoltà del momento che stiamo attraversando. Portare avanti l’intero territorio Emilia sempre più in rete coinvolgendo la professionalità delle guide anche nei progetti Food and Wine, Cultura e Castelli, Terme e Outdoor proprio per la loro funzione di accoglienza turistica” ha commentato il Direttore di Destinazione Turistica Emilia Pierangelo Romersi.

© riproduzione riservata