Caso Laminam 12 mesi dopo: Nadia Toffa e la sua troupe tornano in Val Taro per raccontare il malessere dei cittadini; il Sindaco Diego Rossi: “Stiamo tutelando la nostra comunità”

BORGOTARO | Come ampiamente documentato anche dalla nostra redazione, da diversi mesi sono riprese le segnalazioni dei cittadini borgotaresi che lamentano disagi e sintomi estremamente fastidiosi. Pruriti, eritemi, difficoltà respiratorie, bruciore alla gola ed epistassi i sintomi più frequenti segnalati ai pronto soccorso e ai medici di famiglia, conseguentemente registrati dall’Azienda Sanitaria e dalla Regione Emilia-Romagna. Ad interessarsi della problematica nel tentativo di chiarire le cause che portano a tali effetti, è stata la troupe di Mediaset delle Iene, recatasi nei giorni scorsi in paese.

Le telecamere del noto programma televisivo hanno intervistato tutti gli attori e i protagonisti della vicenda, a partire da quelli che ne sono vittime: cittadini, genitori dei bimbi che frequentano le scuole elementari e medie a non più di 700 metri dall’azienda Laminam, medici e professionisti, l’amministratore delegato di Laminam, il sindaco Diego Rossi e i comitati cittadini. La conduttrice Nadia Toffa ha provato a fare chiarezza sulle possibili correlazioni tra emissioni maleodoranti dell’azienda di ceramiche posta ai margini del paese, Laminam S.p.A., e i tanti sintomi avvertiti dalla popolazione registrati anche in sede sanitaria.

I dati particolarmente rilevanti emersi dalla video-inchiesta, risultano principalmente due: da una parte l’abbassamento vertiginoso dei casi di malessere durante le attività di sospensione dell’azienda, rispetto ai mesi di produzione in cui gli accessi al pronto soccorso hanno coinvolto 500 cittadini; dall’altra la poca chiarezza riguardo alla concessione dell’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) da parte della Regione Emilia-Romagna, i cui documenti mostrerebbero tempistiche alquanto celeri per quanto riguarda l’ottenimento delle autorizzazioni per l’avvio dell’attività sul territorio. Normalmente, infatti, – come spiegato dal servizio delle Iene – tale concessione richiederebbe almeno una-due settimane per essere portata a buon fine. Nel caso di Laminam, sembrerebbe che tale dialogo tra azienda e regione abbia richiesto non più di un paio di giorni.

L’intervista al Sindaco Diego Rossi: “Lavoriamo per tutelare i cittadini”

A distanza di un anno dalle rassicurazioni che il primo cittadino di borgotaro aveva dato ai giornalisti di Mediaset, non sembrano tuttavia esserci stati sviluppi positivi. Incalzato dalle domande della giornalista, infatti, Diego Rossi ha commentato che: “Per stabilire una relazione certa tra produzione e malessere dei cittadini è necessario rivolgersi agli organi competenti, in particolar modo il servizio sanitario e i medici“. Una volta ricordatogli le sue responsabilità di tutela dei cittadini prima che delle aziende presenti sul territorio, il Sindaco è apparso in difficoltà confermando alla giornalista quanto sostenuto in altre occasioni: “Stiamo tutelando i cittadini con gli strumenti che abbiamo a disposizione; la situazione tuttavia è molto complessa e coinvolge aspetti legali e amministrativi“.

SE TI SEI PERSO LA PUNTATA

CLICCA SULLA FOTO

Le Iene tornano a Borgotaro dopo un anno: "Emissioni Laminam continuano a creare disagi"

© riproduzione riservata