Crociati in campo alle 18 contro il Genoa: la vittoria casalinga manca addirittura da fine novembre

Cesare Prandelli torna al Tardini per affrontare la sua ex squadra. Quel Parma che nel 2003 sfiorò il miracolo qualificazione Champions League nel match decisivo contro l’Inter. Oggi il Parma è rinato dalle ceneri e tornato in Serie A deve affrontare una gara fondamentale per morale e classifica. I crociati non vincono in casa dal 25 novembre (2-1 al Sassuolo). Alle ore 18 fischio d’inizio tra Parma e Genoa, due squadre che vanno a braccetto con 30 punti dopo 26 giornate di campionato. Il Tardini è pronto a spingere i propri beniamini come avvenne nella gara col Napoli.

I convocati del match: out Barillà e Stulac, recupera Scozzarella

Emergenza centrocampo per il Parma viste le assenze di Barillà e Stulac; recupera Scozzarella che potrebbe partire dall’inizio in regia. Rientra anche il vice Inglese Fabio Ceravolo. Di seguito la lista dei 24 convocati per la gara col Genoa. Portieri: Brazao, Frattali, Sepe. Difensori: B. Alves, Bastoni, Dimarco, Gagliolo, Gazzola, Gobbi, Iacoponi, Sierralta. Centrocampisti: Dezi, Diakhate, Kucka, Machin, Rigoni, Scozzarella. Attaccanti: Biabiany, Ceravolo, Gervinho, Inglese, Schiappacasse, Siligardi, Sprocati.

Dimarco scalpita, Scozzarella in regia 

Il Parma potrebbe scendere in campo con qualche novità in linea difensiva. Due ballottaggi sulle fasce: Dimarco scalpita su Gagliolo e Gazzola insidia il sempre presente Iacoponi. Centrocampo obbligato con Scozzarella in regia e Kucka-Rigoni ai lati. In attacco ballottaggio Siligardi-Biabiany (primo favorito sul secondo) di fianco a Inglese e Gervinho. 
LA PROBABILE FORMAZIONE: (4-3-3) – Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Dimarco; Rigoni, Scozzarella, Kucka; Gervinho, Inglese, Siligardi.

© riproduzione riservata