Junior segna, il Parma batte la Juve e alza la sua terza Coppa Italia | AMARCORD

Nel 2002 il Parma Calcio vince la sua terza Coppa Italia contro la Juventus al Tardini; Carmignani trionfa in panchina

Piove sul Tardini ma Antonio Benarrivo alza al cielo una luccicante Coppa Italia. È il 10 maggio 2002 e la Juventus le prova tutte ma il Parma passa tra le mura amiche. Basta una rete del brasiliano Junior che scivola mentre calcia spedendo il pallone alle spalle di Carini. Esplode la Curva Nord. Basta solo l’uno a zero per aggiudicarsi il trofeo. La squadra di Carmignani aveva perso 2-1 all’andata (il gol allo scadere a Torino di Nakata mantenne vive le speranze crociate).

L’allenatore della Juve Lippi tenta il tutto per tutto nella ripresa spedendo in campo attaccanti di assoluto valore come Salas, Del Piero e Trezeguet, partiti inizialmente dalla panchina. I crociati riescono a difendere la rete del vantaggio e al triplice fischio dell’arbitro tutto lo stadio può festeggiare per il trionfo contro i bianconeri. È la seconda finale persa dalla Juventus contro il Parma dopo la Coppa UEFA del 1995 a San Siro.

Il tabellino del match

PARMA-JUVENTUS 1-0
MARCATORI:  3’pt Junior 
PARMA: Taffarel, Sartor (Ferrari 87), Sensini, Benarrivo, Diana, Almeyda, Lamouchi, Junior, Micoud (Bonazzoli 83), Nakata (Appiah 85), Di Vaio. – Allenatore Carmignani
JUVENTUS: Carini, Birindelli (Del Piero 46), Ferrara C., Montero, Paramatti, Zenoni, Conte A., Tacchinardi, Zambrotta, Zalayeta (Salas 73), Amoruso (Trezeguet 56). – Allenatore Lippi
ARBITRO: Paparesta 

Junior segna, il Parma batte la Juve e alza la sua terza Coppa Italia | AMARCORD

© riproduzione riservata

Foto: SkySport