Mattarella

Accolto da un lungo applauso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto il suo ingresso nella Chiesa di San Francesco del Prato, dove riceverà la Laurea ad Honorem in Relazioni internazionali ed europee da parte dell’Università di Parma. In platea anche i ministri dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, dell’Università e Ricerca, Maria Cristina Messa, e del Lavoro, Andrea Orlando. Nel suo intervento il rettore dell’Università di Parma Paolo Andrei ha ricordato la recente inaugurazione e riapertura al culto di San Francesco del Prato, teatro della cerimonia: “Un luogo splendido e pieno di storia, che riparte. Un luogo di cultura ed accoglienza“. Le sue parole sono state poi rivolte a Mattarella: “una garanzia e un punto di riferimento per la nostra democrazia. Questa celebrazione vuole rendergli omaggio, a ciò che ha fatto per la vita dell’Italia“. La parola è poi passata al direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Giovanni Francesco Basini che ha definito il presidente un “riferimento sicuro ed autorevole“.

L’onore di proclamare la laudatio è invece spettato a Antonio D’Aloia, docente di Diritto Costituzionale. “Il conferimento della laurea al Presidente è un evento unico. I valori costituzionali devono essere testimoniati nella vita quotiana; valori come la solidarietà e l’altruismo, l’essere parte e costruttori di una società dove non c’è solo un io, ma anche un noi e un voi“. Un altro lungo applauso ha accolto la vestizione del presidente Mattarella e la consegna della pergamena di Laurea, dalle mani del rettore Paolo Andrei.

La motivazione della laurea ad honorem al presidente Mattarella

La Laurea ad honorem, motiva l’Università, per onorare “l’altissimo profilo” di Sergio Mattarella, “nazionale e internazionale, politico e istituzionale” e per “riconoscere il suo quotidiano impegno istituzionale, civile e morale, nella garanzia attiva e nella testimonianza concreta dei valori costituzionali e della libertà, unitamente alla costante ed intensa vicinanza alla causa della ricerca, della formazione e del futuro dei giovani del nostro Paese“.

La diretta dell’evento a San Francesco del Prato

L’intervento del Presidente Mattarella

Dopo il conferimento della Laurea ha preso la parola il presidente Sergio Mattarella: “L’Università ha un ruolo pubblico; è segno di storia e Parma ne è l’esempio. Dobbiamo avere le idee chiare, l’innovazione è il motore del sapere. Curiosità, spirito critico, rispetto e responsabilità per uso sapere i punti chiave dello studio. Positive le esperienze di ricerca e di lavoro insieme, come nel programma internazionale di Erasmus: gli atenei lavorano insieme, queste esperienze di vita fanno sentire gli studenti cittadinanza europea. L’Europa è la casa dell’Italia“.

Le nostre foto

© riproduzione riservata