Mulino Chiastrone Langhirano
FotoCredits: CAI Parma

Arriva anche a Langhirano la rassegna “Macinare Cultura – Festival dei mulini storici” organizzata da ATER Fondazione con la collaborazione di Comune di Langhirano, Pro Loco di Langhirano e il CAI Sezione di Parma. Mercoledì 27 luglio, grazie alla collaborazione della Famiglia Ugolotti, si avrà modo di scoprire uno dei luoghi più suggestivi del territorio, conosciuta a pochi: il Mulino del Chiastrone.

Il mulino sorge nella piccola frazione di Chiastrone, all’interno di un più grande edificio in sasso a tre livelli di pregevole aspetto. Gli architravi di porte e finestre di alcuni degli edifici del luogo portano inciso un millesimo che ne attesta la loro esistenza attorno alla metà del ‘700. Tuttavia del mulino stesso se ne ha notizia già dal 1556: nel corso di una causa civile fra il proprietario del mulino di Chiastrone-Catabiano e il proprietario del mulino di Renano, situato più in basso e sulla sponda opposta, venne prodotto un documento in cui si stabiliva la priorità di quest’ultimo sul suo rivale. L’impianto a ruote orizzontali a retricine (rimane solo il sistema di captazione delle acque) azionava tre coppie di macine: per frumento, granoturco ed orzo.

Il programma