A seguito del recente incontro in quartiere Pablo, e delle precedenti occasioni di confronto con i cittadini, ci siamo resi conto dell’assoluta urgenza di misure a sostegno delle famiglie. “Tutelare le famiglie significa tutelare le nostre radici, da qui dobbiamo ripartire” ha affermato Marco Adorni. “Un esempio è la recente notizia dello Spazio Bimbi Arca, che a causa della mancanza di strutture si trova a dover sospendere il suo servizio. Supportare le famiglie con servizi educativi alternativi a quelli comunali è fondamentale, per garantire il benessere e lo sviluppo delle famiglie. Spesso si parla di riqualificazione delle aree cittadine, ma noi riteniamo che alla base di ogni progetto commerciale o urbanistico debba esserci la famiglia, quale elemento portante della nostra città“.

L’amministrazione comunale deve prevedere spazi e servizi che garantiscano risposte flessibili e differenziate alle esigenze delle famiglie, altrimenti lo sviluppo sociale della comunità cittadina sarà sempre minacciato”, questo quanto dichiarato da Marco Adorni. “Come futura amministrazione comunale garantiremo il diritto all’accesso ai servizi a tutti i cittadini e promuovere programmi educativi finalizzati alla valorizzazione di comportamenti virtuosi per la valorizzazione dei beni pubblici e dei valori della nostra Costituzione“.

© riproduzione riservata