stop mascherine

In merito all’attuale andamento dell’epidemia di Coronavirus e ai dati sui nuovi contagi, Governo e Regioni stanno  pensando di eliminare l’obbligo, all’aperto, di indossare le mascherine. L’attuale mappa dei contagi sta portando tecnici e Governo a valutare di indossare le mascherine solo in luoghi chiusi o in determinate situazioni, considerate a rischio. Al momento, si tratta ancora di un’ipotesi – ma considerato anche l’andamento della campagna vaccinale che prospetta di immunizzare oltre 70 milioni di italiani entro agosto – ma già dai prossimi giorni potremmo assistere a nuovi sviluppi.

“Grazie ai vaccini anti Covid potrebbe essere possibile un addio alle mascherine all’aperto entro il mese di agosto“, afferma il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. “Faccio una considerazione molto pragmatica: il nostro piano vaccinale è arrivato oggi a circa 30 milioni di dosi di vaccino somministrate, proseguendo a questo ritmo, ad agosto avremo oltre 70 milioni di dosi inoculate e oltre 20 milioni di italiani saranno vaccinati. Sostengo sia doveroso dare delle prospettive ai cittadini – prosegue Costa – D’altronde, se continuiamo a sostenere giustamente che il vaccino è l’unica via d’uscita per questa pandemia, con coraggio e chiarezza dobbiamo anche dare delle speranze e intravedere un periodo in cui all’aperto possiamo iniziare a pensare di togliere le mascherine. E io credo che ad agosto, con le dosi somministrate, si potrebbe fare questa valutazione”.

Le parole dei virologi

Anche alcuni virologi sono concordi nella possibilità di togliere la mascherina all’aperto nei mesi estivi. “Man mano recupereremo le nostre libertà, ad esempio in agosto probabilmente potremo togliere la mascherina all’aperto. In Inghilterra hanno già iniziato a togliere l’obbligo in alcuni locali chiusi”, sottolinea Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore Irccs Galeazzi di Milano. Il suo collega veneto Andrea Crisanti parla addirittura di “metà luglio, oggi sarebbe presto visto che non siamo neanche a metà popolazione coperta dalle vaccinazioni“. Tra chi, invece, sarebbe per toglierle da subito c’è il direttore dell’Ospedale San Martino di Genova Matteo Bassetti: “Per come è la legge oggi in Italia, se io turista vengo in Liguria e vado in spiaggia devo andarci con la mascherina perché è un luogo pubblico. Ma ci facciamo ridere dietro dal mondo! Non possiamo pensare di levarla come ha detto qualcuno ad agosto. Quando a giugno ci saranno 30 gradi andremo con la mascherina sul bagnasciuga? Dobbiamo uscire dalla logica dei divieti affinché la mascherina non più obbligatoria diventi un presidio come tanti che coscientemente utilizziamo per difenderci dal virus. Non stiamo dicendo di levare la mascherina al supermercato o sul taxi o sull’autobus dove permane ancora il rischio e dovremo aspettare ancora un po’. Stiamo dicendo di levare la mascherina per chi va in spiaggia perché finiamo per essere ridicoli

©riproduzione riservata