Domani sera il secondo appuntamento con l’anteprima del Festival Barezzi

Al via la 20esima edizione di Dall’Alabastro allo Zenzero“, l’evento serale che da quattro lustri anima i venerdì sera del mese di luglio nel suggestivo borgo medievale di Montechiarugolo. Nato come mercatino dei prodotti naturali, dell’arte e dell’ingegno, negli anni si è arricchito di spettacoli dal vivo e di intrattenimento come concerti, esibizioni di danza e animazione per i più piccoli. La location è il suggestivo borgo medievale di Montechiarugolo, ai piedi dell’omonimo Castello. La novità dell’edizione 2019 è la collaborazione con il Festival Barezzi, che dal 2007 propone progetti musicali di qualità. A Montechiarugolo andrà in scena un’anteprima del Barezzi Festival, con una minirassegna all’insegna della qualità e della varietà ed uno sguardo deciso alla nuova scena italiana. 

Dopo il debutto, il 5 luglio scorso, affidato al rock d’autore di Edda, il secondo appuntamento venerdì 12 luglio sarà con l’electro-pop irresistibile de “La Rappresentante di Lista“, assoluta rivelazione di quest’anno, protagonista dei maggiori festival italiani. Non mancheranno, come nelle precedenti edizioni, momenti di intrattenimento per i più piccoli, con spettacoli di bolle di sapone, magia e giocoleria. “L’Amministrazione comunale intende lanciare un progetto di valorizzazione del Borgo storico di Montechiarugolo sia dal punto di vista turistico che culturale: si tratta  infatti di una cornice unica e suggestiva per eventi e manifestazioni“, afferma l’assessore Francesca Mantelli.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Una mostra fotografica con gli scatti di Paolo Gandolfi ripercorrerà i momenti più significativi delle precedenti edizioni della manifestazione. Un’altra novità della 20.a edizione è rappresentata dal Concorso Fotografico “Montechiarugolo si accende”: il concorso invita a raccontare, attraverso gli scatti fotografici, il borgo di Montechiarugolo durante le serate della manifestazione che da due decenni, nei venerdì sera del mese di luglio, anima il borgo medievale, solitamente quieto e silenzioso. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti i fotografi non professionisti, senza limiti di età. 

© riproduzione riservata