Mercoledì 28 settembre presso la Residenza per Anziani “Al Parco”di Monticelli Terme nel Comune di Montechiarugolo è stato inaugurato il “Nucleo Dedicato alle Demenze“, un nuovo servizio pensato per chi soffre di disturbi cognitivi.

All’inaugurazione del nuovo servizio all’interno della struttura gestita da Coopselios hanno partecipato Massimo Fabi, Commissario straordinario dell’AUSL di Parma, Daniele Friggeri, Sindaco di Montechiarugolo e Presidente dell’Azienda Pedemontana Sociale, Aldo Spina, Presidente del Distretto Sud-Est dell’AUSL di Parma, Giovanni Gelmini, Direttore del Distretto Sud-Est dell’AUSL di Parma, Francesca Tonelli, Assessore ai Servizi Socio-sanitari del Comune di Montechiarugolo, Alex Roncaglia, Direttore d’Area di Coopselios, Adriano Temporini, Direttore dell’Azienda Pedemontana Sociale, il Parroco di Monticelli Don Ugolotti e Gianfranco Beltrami, Direttore scientifico-sanitario delle Terme di Monticelli.

Un ambiente accogliente che dispone di 16 posti letto accreditati, dove il primo obiettivo è quello di garantire un approccio integrato, globale e flessibile alle persone con demenza e alle loro famiglie, per limitare l’impatto della malattia sulla qualità della vita.

In apertura della mattinata il Sindaco di Montechiarugolo e Presidente dell’Azienda Pedemontana Sociale Daniele Friggeri ha subito ringraziato i Rappresentanti delle più importanti Istituzioni Sociali e Sanitarie del territorio presenti all’Inaugurazione.

Noi oggi inauguriamo prima di tutto un messaggio importante, la nostra vicinanza alle persone che soffrono di questi disturbi, che hanno il diritto di farlo in serenità, in un bel posto che li accolga. Negli ultimi anni abbiamo continuato ad investire in questa bellissima struttura, soprattutto durante l’emergenza covid abbiamo stanziato 700mila euro per la riqualificazione energetica e sismica di questo edificio e dei suoi spazi interni, il percorso continua, grazie a tutti!”

Come accedere al servizio

Il servizio è rivolto alle persone che, indipendentemente dall’età, abbiano ricevuto una diagnosi di demenza già nota e documentata prima dell’accesso, associata a disturbi del comportamento di livello significativo. I posti sono destinati prioritariamente ai residenti del Distretto Sud-Est, quindi nei comuni dell’Unione Pedemontana Parmense e dell’Unione Montana Appennino Parma Est.

Per accedere al servizio la famiglia potrà rivolgersi all’Assistente Sociale Responsabile del Caso che, dopo avere effettuato colloquio e visita domiciliare, inoltrerà al Servizio Assistenza Anziani (SAA) la domanda, la relazione sociale, la relazione del Medico di Medicina Generale e la documentazione sanitaria. Il Servizio provvederà all’attivazione dell’Unità di Valutazione Geriatrica per la valutazione multidimensionale indispensabile per l’accesso.

In seguito alla valutazione multidimensionale, la persona verrà inserita in una graduatoria gestita e aggiornata dal Responsabile del Servizio Assistenza Anziani, in costante raccordo con il coordinatore della struttura.

Durante il periodo di degenza all’interno della struttura, (max 6 mesi, come da normativa) è previsto un monitoraggio costante da parte dell’équipe, affinché l’Unità di Valutazione Geriatrica e le assistenti sociali possano individuare il percorso assistenziale più appropriato al momento della dimissione.

Oltre al personale assistenziale e infermieristico per la gestione degli ospiti, è presente un medico specialista con esperienza nel campo delle demenze, uno psicologo e un terapista occupazionale.