Secondo lo studio annuale elaborato da Ipsos, il marchio controllato da Barilla è passato dal 19esimo posto del 2018 al nono del 2019

Secondo l’indagine annuale condotta da Ipsos – intervistati 4550 italiani – nella top ten dei marchi più influenti in Italia c’è anche Mulino Bianco. Il noto brand controllato da Barilla, infatti, passa dal diciannovesimo posto ottenuto nel 2018 al nono posto conseguito nel 2019. Gli altri marchi che hanno ottenuto più fiducia tra i consumatori, ci sono colossi come Google, Amazon, Whatsapp, Facebook, PayPal, Microsoft, YouTube, Samsung e Visa.

Ciò che un brand deve garantire per essere considerato influente dai consumatori è: la capacità dell’azienda di saper coinvolgere (30%), la sua propensione all’innovazione (27%) e la fiducia e il senso di affidabilità delle persone rispetto al brand (26%). Esce dalla speciale classifica delle prima dieci Ikea, che nel 2018 era decima, mentre ora si deve accontentare della tredicesima posizione. Mulino Bianco del Gruppo Barilla – come detto giunta la nono posto – è l’unica azienda italiana del settore food presente nella top ten.

Nutella che pur non comparendo nel ranking generale, è al sesto posto per la GenZ, al nono per i Millennial e al decimo per i Boomers, cioè le persone tra i 53 e i 71 anni.

© riproduzione riservata