ilParmense2facebookTwitterYouTube

Musei del Cibo: la visita del consiglio internazionale dei musei - L'INCONTRO

di Andrea Adorni

I direttori dell’International Council of Museum hanno visitato il circuito della Food Valley

L’organizzazione internazionale dei musei di tutto il mondo (International Council of Museum) si è riunita nei giorni scorsi, in occasione del triennale incontro dei direttori, in Italia. In particolare venerdì 8 luglio si è tenuto un tour alla scoperta della Food Valley. La Provincia di Parma ha fatto mostra di sé attraverso il circuito dei Musei del Cibo, valorizzando così il patrimonio enogastronomico che la contraddistingue. A rappresentare le varie realtà museali internazionali sono arrivati a Parma 29 professionisti provenienti da diverse parti del mondo: il Ministro della Cultura dell’Estonia, i corrispondenti dell’Università di MontrealCanada e del Philatelic Museum di Singapore, un rappresentante del National Museum della Danimarca ed altri ancora.

L’incontro è iniziato la mattina a Soragna con la visita del Museo del Parmigiano Reggiano, affrontando un percorso d’illustrazione delle antiche tecniche di trasformazione del latte; successivamente la visita è proseguita alla Corte di Giarola, a Collecchio, per affrontare il percorso storico-tecnico della preparazione della pasta e delle conserve di pomodoro. Nel pomeriggio è stato il Museo del Vino a frasi scoprire, anche attraverso un’emozionante percorso al’interno della ghiacciaia farnesiana. Felino e Langhirano hanno concluso il tour, con un “assaggio” di storia della norcineria e del prezioso sale di Salsomaggiore, che hanno fatto da cornice al celebre Salame felinese e al raffinato Prosciutto di Parma.

Ad oggi i Musei del Cibo della Provincia di Parma possono vantarsi di costituire la più ampia rete museale gastronomica dell’Emilia Romagna. L’incontro fra i direttori ICOM ha confermato l’enorme prestigio e il ricco patrimonio rappresentato dall’agricoltura del Parmense. Le produzioni agricole che caratterizzano la Food Valley sono eccellenze mondiali presenti in tutti i più grandi mercati internazionali ed eventi come questo non possono che rafforzare la loro diffusione. Valorizzare questi prodotti significa saperli raccontare sapientemente, mantenendo la tradizione anche attraverso didattica e informazione.

Musei del Cibo: la visita del consiglio internazionale dei musei - L'INCONTRO