Una rassegna di incontri per la consapevolezza digitale: nasce il Movimento Etico Digitale, informazione su rischi e opportunità del web e delle nuove tecnologie

Nasce il Movimento Etico Digitale,rassegna di informazione su rischi e opportunità del web e delle nuove tecnologie, programmato in tutte le scuole d’Italia. Incontri con insegnanti, genitori e studenti per promuovere la consapevolezza digitale

Non nasce come movimento allarmista né per rassicurare, il Movimento Etico Digitale ha lo scopo di informare prima di tutto. Alla base di ogni intervento di “Social Warning“, infatti, c’è la diffusione di informazioni sui benefici delle nuove tecnologie di comunicazione, quando vengono utilizzate con conoscenza, consapevolezza e serenità. Non è utile né allarmare i genitori, gli adulti e i ragazzi, né rassicurarli, ma è utile metterli al corrente della situazione con la massima obiettività. Con la rivoluzione digitale in atto le relazioni, sia personali che lavorative, hanno subito consistenti cambiamenti e spesso, causa la repentina velocità di diffusione, non si è preparati ad affrontarli. Bersaglio più vulnerabile sono appunto i giovani, in molti casi a contatto con la tecnologia dalla nascita. 

L’obiettivo del Movimento Etico Digitale diventa quindi dare gli strumenti, il prima possibile anche attraverso incontri nelle scuole, per imparare ad utilizzare al meglio le nuove tecnologie. “Nel 2017 ho incontrato circa 4.000 ragazzi – racconta Davide Dal Maso, Social Media Coach ideatore del movimento – la cosa che mi ha colpito di più è la percezione che avevano dei social media: all’inizio della sessione il 90% li riteneva uno strumento di comunicazione puramente virtuale e che non impattasse sulla vita reale“. Il supporto che gli incontri vogliono dare a ragazzi e genitori è, infatti, quello di aiutarli a capire le effettive potenzialità e rischi del web, raccontati da giovani e da professionisti che su internet ci vivono e ci lavorano.

© riproduzione riservata