Domenica 12 marzo la biblioteca e il Comune di Neviano organizzano una gita alla mostra dedicata all’Art Decò a Forlì

L’agenzia viaggi “Fontana nel Mondo“, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Matilde di Canossa” di Neviano organizza un viaggio a Forlì. Domenica 12 marzo un pullman partirà da Neviano allo scopo di raggiungere i Musei San Domenico di Forlì, per visitare la mostra dedicata all’Art Decò.

Alle 7.00 di mattina, i partecipanti si ritroveranno nel Piazzale dell’Esselunga di via Traversetolo. Di qui la partenza alla volta di Forlì. In seguito, il trasferimento ai Musei San Domenico per la visita guidata alla prima mostra completa dedicata all’Art Decò in Italia. Si tratta del linguaggio artistico e dello stile di vita che hanno caratterizzato gli anni Venti. Un decennio rivoluzionario, a cavallo fra la Prima Guerra Mondiale, il crollo finanziario e i totalitarismi degli anni Trenta e Quaranta.

L’Art Déco non fu un semplice movimento artistico. Esso fu un vero e proprio stile di vita, mondano, caratterizzato dalla ricerca del piacere effimero. Lo stile di una borghesia in bilico, che ha perso i propri punti di riferimento e cerca disperatamente di trovarne altri. Tutto ciò in un periodo storico in cui tutto stava cambiando velocemente.

Rispetto al Liberty che lo precede e al mito della natura, l’Art Déco celebra la città, la macchina,
la tecnologia, le luci artificiali, i grattacieli. Il nuovo stile si estese a tutte le arti decorative, dalla scultura alla pittura. E non solo. L’Art Decò si ammira anche nelle forme architettoniche degli edifici, nelle automobili o nei primi cartelloni pubblicitari. Non mancano, inoltre, echi nella letteratura, nel teatro, nella musica e nel cinema. La mostra di Forlì è dedicata principalmente alle creazioni italiane.

Una giornata a Forlì: ecco tutti i dettagli

Dopo la visita alla mostra, i partecipanti saranno liberi di pranzare. Nel pomeriggio è prevista una passeggiata guidata alla scoperta di Forlì, piccola città ricca di storia. A pochi passi dai Musei San Domenico, sede della mostra, si trova il Palazzo Romagnoli, che ospita le collezioni civiche del Novecento.

Qui sono esposte opere di diversi artisti, da Guttuso a De Chirico, nonché un’intera raccolta delle incisioni e degli oli di Giorgio Morandi. In piazza Aurelio Saffi, la principale della città, si trova l’Abbazia di San Mercuriale, risalente al XII°secolo. Proprio accanto all’Abbazia, ecco il Chiosco dei Vallombrosani, risalente al Quattrocento. Infine, merita sicuramente una visita il Duomo di Forlì.

La quota individuale di partecipazione è di 60 euro, per un minimo di 20 partecipanti. La quota comprende il viaggio in pullman Gran Turismo, dotato di comfort e sistemi di sicurezza. Inclusi anche prenotazione e biglietto di ingresso alla mostra. Il servizio di guida è incluso per tutto il giorno.

La quota comprende inoltre l’assicurazione medico/bagaglio, le tasse e le percentuali di servizio. L’anticipo richiesto al momento della prenotazione è di 30 euro. Le prenotazioni sono effettuabili entro e non oltre il 5 marzo 2017. Per informazioni e prenotazioni: Giorgio: Tel. 0521 345025/843325 – 349 4524129 . Disponibile anche l’indirizzo mail gianirel@teletu.it.

© riproduzione riservata

Gli artisti di Parma? Alfieri: “Meritano più sostegno”