L’ordinanza comunale raccomanda ai proprietari di “procedere senza indugio alla pulizia o alla rasatura di erbe e sterpaglie”

di Chiara Corradi – corradi@ilparmense.net

Il Comune di Neviano degli Arduini ha emanato ieri un'ordinanza per la prevenzione degli incendi e la pulizia dei fondi incolti.

Il Comune di Neviano degli Arduini ha emanato ieri un’ordinanza per la prevenzione degli incendi e la pulizia dei fondi incolti.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Il motivo principale che ha portato all’adozione di queste misure preventive e di sicurezza è l’alto pericolo di incendi che si sviluppa nella stagione estiva, in prevalenza nei terreni incolti o abbandonati. L’Ufficio Tecnico, dopo una perlustrazione sia all’interno del perimetro urbano che nelle zone di periferie, ha rilevato molte zone in cui prolifera la vegetazione spontanea, con rovi e sterpaglie, che – in concomitanza con le alte temperature – può generare fenomeni di autocombustione.

L’ordinanza si rivolge dunque ai proprietari e agli affittuari di “terreni ed aree di qualsiasi natura e le loro pertinenze incolti e/o abbandonati” affinchè si preoccupino, entro dieci giorni, di “procedere senza indugio agli interventi di pulizia delle aree e di terreni provvedendo alla rasatura o estirpazione delle erbe e/o sterpaglie”. In particolare va prestata attenzione alla pulizia dei cigli stradali e delle banchine; con conseguente smaltimento del materiale di rifiuto da parte degli interessati.

Il Comune si raccomanda, comunque, di eseguire questi interventi periodicamente per garantire sempre la pulizia e la manutenzione dei luoghi. Qualora si verificassero incendi, ogni cittadino ha l’obbligo di prestare aiuto e di chiamare immediatamente una delle seguenti amministrazioni: Vigili del Fuoco (115), Corpo Forestale (1515), Arma dei Carabinieri (112), Polizia di Stato (113) o Polizia Municipale (0521.857577 – 335.7701767).

ilParmense.net © 2016