Franca Tragni al Teatro comunale di Fontellanato in “E niente… Vada per il contratto a chiamata” con la regia di Carlo Ferrari

FONTELLANATO | Prosegue al Teatro Comunale di Fontanellato il piccolo focus dedicato a Tecla Sozzi, sorprendente personaggio creato dall’attrice Franca Tragni con “E niente… vada per il contratto a progetto”. Appuntamento sabato 3 marzo alle ore 21, regia di Carlo Ferrari.

In scena al Teatro Comunale di Fontellanato, il secondo appuntamento con Tecla Sozzi, goffa e buffa, candida e caparbia, semplice e filosofica la protagonista torna con una nuova avventura che la vede in continuo dialogo con l’Onnipotente. Sabato 3 marzo nella commedia tragicomica firmata per la regia da Carlo Ferrari, vedremo una Franca Tragni nelle vesti del suo più affezionato personaggio. “E niente… vada per il contratto a progetto” storia di un Dio un po’ esaurito, stanco e bisognoso di un periodo di aspettativa. Tecla Sozzi è colei che l’Altissimo ha scelto per sostituirlo. Nonostante i numerosi rifiuti della protagonista il Signore non demorde, sembra che voglia solo lei e solo lei sia all’altezza del ruolo. 

Un dialogo continuo, a senso unico, verso quella voce che sente solamente Tecla che di voci se ne intende, dopo essere stata contattata da altre presenze spirituali… Atea convinta si chiede perché proprio a lei quella chiamata e perché un’insistenza così soffocante“. Nemmeno il luogo isolato dove si era rifugiata per distogliersi da quella Voce è servito per avere la privacy che aveva chiesto. Dio ha bisogno di lei, nonostante le sue insicurezza, i suoi difetti, i problemi e i disagi rimane una persona piena di umanità, quello di cui forse c’è veramente bisogno. Riuscirà il Signore a convincerla? Si scoprirà solo andando a teatro: per prenotazioni ed informazioni chiamare il numero telefonico 327-4089399 o navigare sul sito del teatro di Fontellanato.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

© riproduzione riservata