Il sindaco uscente Fabio Fecci ancora in campo per Noceto: “Completare gli obiettivi di rilancio per il nostro Paese”

Fabio Fecci scende in campo a Noceto per dare continuità al lavoro fatto in questi cinque anni di amministrazione e “continuare sulla buona strada“. All’interno del programma elettorali tanti progetti per il welfare con attenzione alle famiglie, agli anziani, ai giovani e alla rete di associazioni “da sostenere per valorizzare il territorio“. Fecci, che guida la lista “Liberi e Uniti per il Paese“, continuerà a battersi per la realizzazione della tangenziale, che è oggi una “certezza per il nostro Paese“. Nel programma prevista anche la realizzazione di una piscina coperta con un investimento di 1.630.000 euro, di una nuova palestra polivalente e di un campo sintetico di ultima generazione. “Rinnovare la fiducia al nostro gruppo significa fare la scelta di continuare a camminare con il passo giusto su questa strada che si conosce e non quella di avventurarsi lungo percorsi dal profilo incerto. Significa la garanzia di vedere completati quegli obiettivi di rilancio che il nostro paese attende. E certamente merita“, afferma il candidato sindaco.

Uno dei problemi maggiormente sentito dai cittadini è quello relativo alla sicurezza: un ambito che può essere affrontato sotto diverse sfaccettature, tra cui la sicurezza intesa come lotta ai furti e al degrado ma anche la sicurezza stradale.

La sicurezza è sempre stato obiettivo prioritario per la nostra Amministrazione, perché investire nella sicurezza significa migliorare la qualità della vita di una comunità. Durante il nostro mandato abbiamo dato piena attuazione a quel Patto per la Sicurezza che ho siglato nel 2016 con il Prefetto di Parma, dove erano declinate le azioni concrete per migliorare la sicurezza sul territorio: la copertura delle frazioni con sistemi di videosorveglianza ed implementazione di quello già esistente nel capoluogo, usando telecamere di alta tecnologia di alta tecnologia sia OCR che ambientali, il monitoraggio costante del territorio anche nelle ore notturne da parte della Polizia Municipale, a contrasto dei fenomeni che provocano degrado urbano, la promozione dei gruppi di controllo di vicinato, l’attivazione di una polizza assicurativa a tutela dei cittadini che subiscono furti nelle abitazioni, la formazione sulla sicurezza stradale nelle scuole, la manutenzione costante della viabilità per la mobilità in sicurezza, il potenziamento della pubblica illuminazione. L’obiettivo programmatico è quello di dare continuità a tutto questo complesso di azioni, una fra queste l’incremento delle telecamere in alcune zone del paese – aree verdi, zone pedonali – aumentando anche il numero dei punti luce. Punteremo sulla prevenzione mediante stretti contatti con la cittadinanza per sensibilizzare, sulla responsabilizzazione attraverso la sicurezza partecipata, contiamo anche di poter destinare fondi di bilancio da destinare agli acquisti dei privati di sistemi di allarme. Proseguiremo nel promuovere la sinergia fra Polizia Municipale, Carabinieri e daremo continuità alle convenzioni con la vigilanza privata.  Per un territorio sempre più in sicurezza ed una comunità sempre più protetta. 

Dal punto di vista economico, quali misure saranno adottate per aiutare il commercio – che sta attraversando ovunque un momento di crisi – le imprese anche in ottica di valorizzazione dei prodotti tipici?

La valorizzazione del centro storico, la promozione di iniziative di ampia risonanza per attirare il maggior numero di persone, la partecipazione di Noceto ad eventi di carattere nazionale per il rilancio delle nostre eccellenze, con riferimento particolare a quelle enogastronomiche, una vera ricchezza del nostro territorio, e a quelle di tipo naturalistico/culturale, come il percorso della Via Francigena, che attraversa alcune delle nostre frazioni. Un percorso indubbiamente già avviato, come dimostrano i contenuti di quel rendiconto sull’attività amministrativa svolta inviato ai cittadini, dove documentiamo le azioni messe in campo, al quale vogliamo dare continuità e sviluppo. A contrasto delle saracinesche abbassate attiveremo l’iniziativa “adotta una vetrina” – esplicitato nel nostro programma amministrativo – al quale abbineremo sconti fiscali per i commercianti. Proseguirà il sostegno all’agricoltura, per favorire le realtà locali e la produzione enogastronomica tipica, promuovendo ogni sinergia con le istituzioni più rappresentative che operano nel settore, per mettere in campo eventi che possano essere di rilancio alle nostre aziende. 

In merito alle infrastrutture, oltre alla Tangenziale che sembra ormai essere in dirittura d’arrivo, quali altre criticità ci sono sul Comune di Noceto e quali soluzioni possono essere adottate?

E’ la tangenziale l’unica definitiva risoluzione all’annosa problematica della viabilità nel centro storico. Una battaglia che da vent’anni combatto in prima persona, seguendo ogni passaggio e appellandomi ai vari Governi. Risale ad aprile il mio ultimo incontro con il ministro Toninelli e i suoi collaboratori, che mi hanno garantito attenzione sul rispetto dei tempi: entro il 2019 la gara per aggiudicare i lavori ed entro il 2022 il completamento dell’opera. La tangenziale oggi è una certezza per il nostro paese. Per una maggiore sicurezza stradale nel capoluogo, oltre l’attesissima tangenziale, daremo incarico per la progettazione e a seguire la relativa realizzazione delle ulteriori seguenti infrastrutture: una rotatoria all’incrocio SP357/Via Romanina all’ingresso nord del paese; una rotatoria tra via Pontetaro-via Commenda-via Trento-via IV Novembre-via Trieste e una tra via Gandiolo-via Commenda-via Passo Buole-via Cavallotti all’ingresso est del paese. Per le frazioni, invece, abbiamo previsto la realizzazione di una rotatoria sulla SP93-via Gatta a Costamezzana e una tra via Santa Margherita-via Parola a Borghetto.

Per quello che riguarda i servizi di welfare – scuola, giovani, anziani, sport, associazionismo – quali saranno le proposte della vostra lista?

La famiglia rappresenta il fulcro della società in ambito umano, sociale ed economico: le Amministrazioni hanno il dovere di sostenerla e valorizzarla, ponendo particolare attenzione ai suoi elementi più deboli. Il gruppo Liberi e Uniti per il Paese si impegnerà per rafforzare i servizi di solidarietà e dare risposte concrete a chi si trova in situazioni di difficoltà inattese. Gli anziani saranno al centro del nostro impegno e potranno contare su servizi quali l’assistenza domiciliare, il telecontrollo-telesoccorso, il trasporto a tariffe agevolate. Saranno proposte iniziative di relazione, culturali, di tipo motorio e ricreativo, in collaborazione con le Associazioni di volontariato già operanti sul territorio, con cui sarà neecssario creare reti di assistenza che possano intervenire nelle emergenze, anche temporanee. Proseguirà l’impegno nel mantenere i servizi di medicina di base presso l’Azienda Sanitaria nella Casa della Salute. Verrà avviato uno sportello “Lavoro”, con il quale verrà messa a disposizione dei cittadini e delle aziende del territorio una pagina web per domanda e offerta lavorativa. Anche dal punto di vista culturale intendiamo mantenere ed implementare i servizi: verranno riproposte stagioni teatrali di pregio al Teatro Moruzzi e continueranno i progetti legali alla biblioteca e al Castello della Musica. Per agevolare la fruizione dei musei nocetani e aumentare l’afflusso turistico, verrà predisposto un biglietto unico d’ingresso, tramite il quale sarà anche possibile l’acquisto a prezzi agevolati di prodotti agroalimentari tipici del nostro territorio. In ambito scolastico verrà completata l’ala est del Polo Scolastico Pezzani-Munari e co-finanziati interventi di adeguamento alla Scuola Primaria di Borghetto, alla Scuola Secondaria Pelacani, alla palestra Slawitz e all’ala sud del Polo Scolastico Munari. Di fondamentale importanza ricordare che nei cinque anni del nostro mandato amministrativo abbiamo finanziato il 100% degli educatori destinati ai ragazzi con disabilità, il cui finanziamento non era stato previsto dal Ministero. Nostro concreto obiettivo è proseguire anche in questo impegno verso la comunità scolastica. Si prevede inoltre l’acquisto di un nuovo scuolabus per continuare a garantire in maniera gratuita le oltre duecento gite scolastiche agli alunni del nostro Istituto Comprensivo. Promuoveremo una Festa delle Associazioni, come momento iniziale di un auspicabile evento comune, itinerante nelle diverse frazioni: non mancherà il sostegno alle associazioni con l’erogazioni di contributi per sostenere i loro progetti. Nel merito dello sport continueremo ad investire nella promozione della pratica sportiva. Intendiamo sistemare la pista di pattinaggio e dotare il parco della ciclabile della Zanfurlina di attrezzatura fitness. I giovani, con i quali durante questo mandato abbiamo instaurato forme di reciproca collaborazione, continueranno a essere al centro dell’attenzione.

In vista di Parma 2020 quali progetti porterete avanti per favorire il turismo sul territorio di Noceto, valorizzando le eccellenze non solo culturali ma anche gastronomiche?

E’ un’opportunità importante quella del 2020 per il nostro capoluogo di provincia, un’occasione che certamente Noceto non vuole lasciarsi sfuggire ed alla quale già stiamo lavorando. L’apertura del museo archeologico rilancerà il nostro paese in circuiti di respiro internazionale, la terramare che vi è ospitata è unanimemente riconosciuta dal mondo degli esperti in archeologia un unicum a livello europeo, che desterà grande interesse. Il museo della tipografia, quello del disco, i percorsi di interesse storico e naturalistico della via Francigena sono certamente risorse che vogliamo promuovere: stiamo gettando le basi per un rapporto sinergico con Parma proprio per valorizzare le nostre eccellenze. Eccellenze di cui Noceto è ricco anche dal punto di vista agroalimentare, anche su questo da tempo stiamo lavorando, ricordo l’istituzione del marchio DECO sui prodotti tipici, per citare un’iniziativa fra le tante. Inoltre daremo continuità alla nostra presenza all’interno di eventi di carattere nazionale, ad esempio, che certamente hanno costituito una buona vetrina per i nostri prodotti, così come la sinergia con le istituzioni più rappresentative nel mondo dell’agricoltura. 

Lanciamo un messaggio ai cittadini: per quale motivo dovrebbero scegliervi a guida del Comune?

Il messaggio di base che abbiamo scelto per l’invito al voto è sintetizzato in queste poche parole: “Per continuare sulla buona strada“. Una frase semplice ed immediata – che si discosta da quelle ridondanti e retoriche di cui spesso sono pieni gli strumenti di propaganda elettorale – che esprime perfettamente il senso di ciò che vogliamo trasmettere ai cittadini. Un invito a rinnovarci la loro fiducia per dare continuità a quel percorso iniziato nel 2014 e sul quale, durante tutti questi cinque anni, ci sono pervenute, da tantissimi nocetani, testimonianze di apprezzamento e di condivisione. 
Quella buona strada che abbiamo documentato nel Programma di Mandato, il rendiconto dove i cittadini possono trovare la sintesi di tutto ciò che è stato realizzato dal 2014 ad oggi, espresso attraverso contenuti concreti e cifre impiegate.  Quella buona strada – cui il programma amministrativo 2019/2024 dà continuità – che in maniera naturale sfocia nel completamento di quei progetti di sviluppo di cui abbiamo gettato le premesse ed ai quali abbiamo lavorato con tutta la determinazione possibile, progetti concreti la cui tempistica di piena attuazione è già stata precisamente individuata. Rinnovare la propria fiducia al nostro gruppo significa fare la scelta di continuare a camminare con il passo giusto su questa strada che si conosce e non quella di avventurarsi lungo percorsi dal profilo incerto. Significa la garanzia di vedere completati quegli obiettivi di rilancio che il nostro paese attende. E certamente merita. 

La lista “Liberi e uniti per il Paese”

  • Verderi Antonio
  • Bizzi Desolina (Daisy)
  • Melegari Cecilia
  • Barantani Marco
  • Maini Giovanna
  • Olivetti Francesca
  • Bertolani Marco
  • Faroldi Barbara
  • Bonassera Silvano
  • Battioni Pietro
  • Troni Annamaria
  • Rivaldi Marco
  • Del Maestro Marco
  • Peveri Filippo
  • Marchinetti Manuel
  • Verdigi Davide

© riproduzione riservata