Una rassegna di eventi sulla Storia di Parma che attraversa tutta la Provincia: l’occasione è buona anche per celebrare il patrono di Noceto

NOCETO | Anche Noceto per il secondo anno consecutivo aderisce alla Festa internazionale della Storia Parma, che quest’anno coincide con le celebrazioni per i 2200 anni della città e che propone una vasta gamma di eventi sparsi su tutto il territorio provinciale nel periodo che va dal 7 ottobre al 15 dicembre volti a ripercorrere avvenimenti, figure e pensieri che hanno segnato l’evoluzione di Parma e che si sono tradotte nel suo patrimonio culturale, musicale ed  artistico.

Tre sono gli appuntamenti che toccano direttamente Noceto“, spiega l’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Antonio Verderi. Gli eventi sono previsti per gli ultimi due sabati di ottobre, 21 e 28, e sabato 11 novembre, tutti e tre alle 16.30 ed ospitati all’interno del Museo della Tipografia in via Silone a Noceto.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Il primo, una conferenza di Edoardo Fregoso verterà sulla storia di Maria Luigia e del ponte sul Taro, il secondo ripercorrerà l’invenzione del fonografo e del grammofono, ricordando che sono decorsi 130 anni dall’invenzione del grammofono da parte del  tedesco Berliner e 140 di quella del fonografo di Thomas Edison, strumenti per la registrazione e la riproduzione sonora, che sono strettamente collegati al  patrimonio contenuto nel nostro Museo del Disco presso il Castello della Musica. Il terzo appuntamento, organizzato proprio nella giornata dedicata al patrono del paese, vedrà come relatori Gianluca Ancorati ed Ivana Brambilla e si concentrerà sulla figura di San Martino di Tours, ripercorrendone la vita, le chiese dedicate, i toponimi e le tradizioni.

© riproduzione riservata