Domenica 24 febbraio lo stand al parco agroalimentare di Bologna; tour organizzati per i nocetani

NOCETO | In adesione al progetto “Comuni in Festa“, la Giunta di Noceto ha deciso di portare le sue eccellenze enogastronomiche alla Fabbrica Italiana Contadina di Bologna, il parco agroalimentare più grande al mondo che ha accolto più di 2 milioni di visitatori dalla sua apertura lo scorso 15 novembre 2017.

Il vicesindaco Daisy Bizzi, in collaborazione con gli uffici Cultura e Comunicazione, è stata la promotrice dell’iniziativa; l’obiettivo quello di “portare il territorio nocetano in un contesto tipicamente fieristico“. I tipici prodotti culinari  – primo fra tutti il nocino – saranno presentati in uno stand all’interno di Fico: a fianco di Bizzi il funzionario comunale Gianluca Ancorati, esperto di storia locale, e alcuni rappresentanti del neo costituito comitato Stirpe Pellerossa, che saranno anche i protagonisti dello Show Cooking che Beatrice Petrini del ristorante “19.28” proporrà in un’aula didattica. 

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

La partecipazione di Noceto, come sostenuto dal sindaco Fabio Fecci, sarà una bella vetrina di promozione del territorio, a cui anche i cittadini potranno partecipare. Sono stati organizzati infatti dei pullman in partenza dal paese, con destinazione FICO: un “pacchetto organizzato” per far aderire gli abitanti alla valorizzazione delle loro peculiarità territoriali e culinarie. 

Il nocino, il liquore a base di noci che conquista tutti i palati 

Ospite d’onore sarà il nocino, il tipico liquore artigianale a base di noci, simbolo della cittadina e protagonista di numerose leggende riguardo le sue origini: si dice che i legionari romani abbiano importato la ricetta dalle Gallie. Secondo la tradizione, inoltre, le noci devono essere raccolte nei giorni vicini alla festa di San Giovanni, il 23 giungo, messe in infusione con alcol, zucchero e piccole quantità di altri ingredienti, tra cui cannella, chiodi di garofano e scorza di limone. 

Per questo motivo il liquore racchiude storie sull’identità del paese: portare il nocino a FICO è quindi raccontare qualcosa di Noceto, che cittadini e ospiti potranno conoscere visitando lo stand nella Fabbrica Agroalimentare bolognese.

Il programma di domenica 24 febbraio

Per i cittadini di Noceto interessati a partecipare il ritrovo sarà alle 7.30 di domenica 24 febbraio in piazzale Adami, con arrivo previsto per le 10.30 a FICO, dove si potrà ritirare la Carta Privilegio, per l’accesso a sconti sui prodotti per un anno intero e che permetterà di avere gratuitamente i gettoni per le “Giostre“: suggestivi padiglioni multimediali dedicati alla biodiversità alimentare italiana. 

Alle 11 partirà il tour guidato con gli Ambasciatori della Biodiversità, mentre a mezzogiorno e mezzo è previsto il pranzo, seguito da uno spazio libero fino alla partenza per Noceto alle 17.30. Il tour sarà intervallato dalle dimostrazioni culinarie di Beatrice Pertini, che si svolgeranno alle 11.30 e alle 15.30 in un’aula apposita. 

Per prezzi e iscrizioni: Comune di Noceto: Ufficio Relazioni con il Pubblico (0521622130); Ufficio Cultura (0521622134); Proloco Noceto (0521628475).

© riproduzione riservata