Palla a rimorchio: ecco il modo di segnare del Parma con Tutino e Vazquez
Credits Photo Parma Calcio

Chiamatelo movimento a rimorchio dell’attaccante o del trequartista, oppure chiamatela semplicemente palla a rimorchio, ovvero il passaggio all’indietro, anche senza guardare, di un giocatore verso il compagno che si inserisce dalle retrovie. La posizione perfetta per non fallire è ovviamente più vicina all’area piccola. La possibilità di battere un rigore in movimento arriva quando la scelta del passaggio ricade sul calciatore meglio piazzato, che si trova con tutto lo specchio della porta disponibile. Il Parma Calcio in questo avvio di campionato un po’ turbolento ha segnato due reti in questo modo.

Gol semplice per Tutino su assist di Brunetta contro il Frosinone alla prima giornata. La rete dell’1-1 è realizzata con il passaggio dell’argentino verso l’ex Salernitana che arriva da dietro e di sinistro batte il portiere. Il secondo gol a rimorchio è del Mudo Vazquez sabato scorso a Ferrara contro la Spal, prima di farsi cacciare fuori dall’arbitro. Discesa sul fondo di Delprato e cross a occhi chiusi verso il dischetto del rigore, mentre Inglese attacca il primo palo. Vazquez arriva da dietro e di sinistro non può far altro che colpire a rete. Una specialità del Parma di Maresca? Il Parma palla a terra può ancora migliorare tanto e soprattutto può velocizzare il gioco in fase di possesso palla. Il comparto offensivo crociato è il più oneroso della Serie B e ci sono qualità che prima o poi avranno la meglio sugli avversari. Il modo più semplice di segnare però è passarla al compagno meglio posizionato. L’esatto opposto di quello che ha fatto Mihaila a Ferrara, quando ha cercato la soluzione personale con Brunetta quasi smarcato sulla destra.

© riproduzone riservata