Pareggio con reti e polemiche al Tardini. Partita nervosa e male arbitrata che finisce 1-1 tra Parma e Cremonese. Al gol di Vazquez risponde Mihaila nel secondo tempo. Il Parma vince matematicamente il campionato grazie al pareggio del Como. Ora testa al Derby con la Reggiana.

Al 4′ il Parma passa in vantaggio con Mihaila ma l’arbitro dopo un check al VAR annulla per il tocco di mano dell’esterno prima del tiro. Un minuto dopo ancora crociati pericolosi sempre con Mihaila pescato da Man. Palla sull’esterno della rete. Al 9′ altra occasione per i padroni di casa con Coulibaly che impegna Saro, palla in corner. Al 14′ Johnsen scappa e Balogh lo trattiene per la maglia, l’arbitro estrae il rosso diretto anche se il difensore aveva un compagno molto vicino per intervenire. Al 20′ Sohm dribbla un difensore e viene steso in area ma l’arbitro lascia correre. Al 23′ ci prova Vazquez dalla distanza, Corvi si rifugia in angolo. Al 26′ Vazquez segna un gran gol all’incrocio poi esulta sotto la Curva Nord ed è già ammonito. Da regolamento il giocatore andava espulso. La partita diventa per forza di cose nervosa e volano i cartellini gialli. Al 45′ contropiede fulminante della Cremonese concluso dal tiro di Vazquez che termina fuori di un soffio. Dopo 4′ di recupero termina 0-1 la prima frazione di gioco.

Riprende il gioco al Tardini e il Parma recrimina subito un rigore per intervento di Antov su Mihaila, l’arbitro lascia correre. Al 57′ grande affondo di Man sulla sinistra che crossa in mezzo, arriva Mihaila che anticipa tutti e di esterno batte Saro per il pareggio crociato. Al 59′ gol sbagliato clamorosamente da Johnsen scarta Corvi e a porta vuota calcia alto da due passi. Al 65′ corner per il Parma e colpo di testa di Bonny che termina a lato. Al 70′ fallo da dietro di Pickel che stende Mihaila ed è già ammonito; secondo giallo e parità numerica; Parma e Cremonese giocano dieci contro dieci gli ultimi venti minuti. Ultimi minuti con poche emozioni, il Parma pareggia e vince il campionato grazie al pareggio del Como per 0-0 a Modena. Grande festa al Tardini!