Parma, a Correggio per tornare a vincere1000 tifosi al seguito per una sfida che ha il sapore di derby

Quando si parla di Reggio Emilia c’è sempre aria di derby. Quello di domenica sarà infatti un mini derby e i crociati vogliono tornare immediatamente alla vittoria. Non sarà facile, perché tutti si ricordano l’eliminazione dalla Coppa Italia di serie D e quella traversa maledetta colpita da Guazzo su punizione, contro la Correggese. Montante che poi risultò di altezza irregolare, pochi giorni dopo che il Parma aveva perso la partita ai rigori. Si respira aria di vendetta e intanto sale la febbre tra i sostenitori gialloblù.

Dei mille biglietti messi a disposizione dalla società reggiana, ne sono già stati venduti quasi 800, con la precedenza ai gruppi organizzati. I restanti 200 saranno in vendita questo pomeriggio nelle biglietterie del Tardini (dalle 15 alle 19), di fianco al Petitot. Dopo il caso Valdagno ci si chiede se questi ticket invenduti saranno acquistati dai supporters del Parma, i quali coglieranno l’occasione per disputare la partita di domenica a Correggio praticamente in casa.

Ora che l’infermeria pian piano si sta svuotando, possono sorgere i primi dubbi-formazione per Apolloni, che si ritrova tutti gli attaccanti disponibili. Guazzo e Musetti cercano una maglia da titolare mentre Longobardi è in netta ripresa. Il bomber che tanto assomiglia a Barbuti, nella partita in famiglia ha giocato un intero tempo, cominciando a mettere benzina nelle gambe. Quando anch’egli sarà convocabile, indubbiamente aumenteranno i pensieri del mister ducale. Intanto si pensa a Correggio, dove un’altra possibilità dovrebbe meritarsela Guazzo, apparso spento domenica scorsa. In alternativa si fa trovare pronto Musetti. Intoccabili Baraye (capocannoniere del Parma con 15 reti) e Corapi. Resta da capire se con l’abbondanza d’avanti, il centrocampista possa arretrare, lasciando spazio ad un nuovo trequartista. Colui che ha mostrato grandi qualità sulla fascia è Mazzocchi, uscito con i crampi nell’ultima sfida interna. Abile nel dribbling e veloce vicino alla linea laterale potrebbe favorire qualche gol al centravanti. Cross e occasioni da gol dovranno tornare a colorare il gioco del Parma Calcio 1913. A Correggio serve una vittoria, soprattutto per la classifica. Il resto viene dopo…

[amazon template=banner_sport&asin=https://www.ilparmense.net/wp-admin/post-new.php]