I richiedenti protezione internazionale dei Centri di Accoglienza Straordinaria all’opera per pulire le aree urbane

PARMA| I richiedenti protezione internazionale hanno iniziato le attività di pulizia e raccolta rifiuti nelle aree della città: già undici volontari hanno realizzato il primo intervento, recuperando più di 5 quintali di rifiuti.

Il primo lavoro effettuato dai ragazzi dei Centri di Accoglienza Straordinaria si è concluso in sole tre ore. Sono stati accompagnati dai tutor delle strutture “Svoltare” e “Associazione San Giuseppe“; il tutto si è svolto sotto l’attenta supervisione del personale del Comune di Parma del settore di competenza e della Polizia Municipale, che hanno assicurato livelli di sicurezza ottimale. 

Nel prossimo periodo altre zone della città saranno interessate dall’attività di volontariato, soprattutto grazie alle segnalazioni dei cittadini tramite l’applicazione “Comuni-Chiamo“: una collaborazione tra i Centri di Accoglienza e l’Amministrazione Comunale, grazie alla quale i volontari richiedenti asilo dimostrano che la loro presenza sul territorio è sinonimo di ricchezza e opportunità.

© riproduzione riservata