Sono diversi i Comuni del parmense e gli Enti Pubblici che questa mattina hanno esposto le bandiere italiane a mezz’asta per ricordare la brutale esecuzione di Luca Attanasio, ambasciatore italiano in Congo; di Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta e di Mustapha Milambo, il suo autista. L’appello – accolto dalle amministrazioni comunali – è stato lanciato ieri sera dal presidente ANCI

Il Comune di Busseto aderisce all’appello del presidente di Anci Antonio Decaro: domani bandiera a mezz’asta per ricordare Il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha rivolto un invito a tutti i sindaci italiani: nei municipi italiani sia esposta la bandiera a mezz’asta. “Sull’esempio di quanto deciso dal sindaco di Limbiate, il Comune in cui Attanasio era nato, e associandoci all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni nazionali, manifestiamo insieme, come un’unica comunità, la nostra partecipazione alle famiglie che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori”, si legge nella nota dell’ANCI.

Anche Palazzo Ducale, sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Parma ha messo la bandiera mezz’asta. Tante le testimonianze di affetto, vicinanza e cordoglio giunte in queste ore ai presidi dell’Arma del territorio da istituzioni, autorità e cittadini per i tragici fatti avvenuti in Congo con la scomparsa del Carabiniere Vittorio Iacovacci  e dell’Ambasciatore Luca Attanasio.

© riproduzione riservata