Il centrocampista del Parma Calcio Alberto Grassi oggi verrà operato a Villa Stuart a Roma dopo il recente infortunio con la conseguente rottura del legamento crociato sinistro. Poi comincerà la riabilitazione per il giocatore di proprietà del Napoli. La società crociata deciderà assieme alla società partenopea come si svolgerà una delle fasi più difficili per un calciatore: il periodo post operazione e la fase riabilitativa.

Nel frattempo il Parma continua ad allenarsi in vista del match casalingo contro il Chievo, in programma domenica 9 dicembre alle ore 15. I crociati dovranno fare a meno di due elementi della rosa titolari. Oltre a Grassi mancherà anche Gervinho (per lui lesione muscolare al bicipite femorale). L’ivoriano dovrà assentarsi dai campi da calcio per almeno 2/3 gare e magari rientrare in extremis nell’ultima gara del 2018 il 29 dicembre contro la Roma.
Tolti due elementi chiave nello scacchiere di D’Aversa, rimane da decidere la formazione da mandare in campo per cercare di battere i gialloblù sponda veneta.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Il reparto che più sarà ritoccato rispetto alla gara col Milan sarà il centrocampo. Grassi è out nel momento più bello. Al suo posto con molte probabilità riconquisterà una maglia da titolare Rigoni (9 presenze e un gol in questo campionato). Resta da vedere chi giocherà come regista tra Stulac e Scozzarella. Il primo, dopo l’espulsione rimediata col Frosinone ha riposato due giornate. Il secondo ha preso il posto dello sloveno dimostrando di poter giocare in Serie A senza problemi.

Il ballottaggio tra i due talentuosi centrocampisti è più vivo che mai tanto che uno dei due meriterebbe un cambio di posizione nella linea dei centrocampisti crociati. L’ultimo elemento, sicuro di una maglia da titolare, è Antonino Barillà, vera e propria rivelazione di questo Parma in Serie A. Da lui in ogni gara ci si aspetta grinta, corsa e ultimamente anche qualche assist per gli attaccanti. Il centrocampo del Parma ha molte facce, considerando che elementi come Deiola, Dezi e Munari (gli ultimi due fuori lista) potrebbero tornare comodo. In alternativa ci sarà da aspettare il calciomercato. Ma mancano ancora cinque gare e il Parma vuole prendere il maggior numero di punti per la salvezza.

©Riproduzione riservata