Parma,

Da ormai diversi anni, l’Azienda Chiesi Farmaceutici organizza attività di volontariato in collaborazione con CSV EMILIA, da proporre ai propri dipendenti. Quest’anno ha scelto il progetto “Magica Bici“, una bici cargo molto particolare, costruita per trasportare persone con diverse disabilità, anche sulla sedia a rotelle, per regalare emozioni a tutti. Perché la vera inclusione è fare cose belle insieme. Purtroppo non conosco molte realtà del territorio e mi è piaciuto molto avere la possibilità di avvicinarmi ad alcune di esse – racconta Chiara, partecipante del Progetto – e mi sono resa conto che una cosa così semplice come la bici, non tutti possono usare. La bicicletta è bellezza, una bellezza di libertà a cui non tutti possono accedere, non ci pensavo prima. Voglio ringraziare tutti per questa iniziativa e spero di dare il mio contributo presto. Chi diventa volontario del progetto è chiamato pedalatore di idee, perché c’è sempre bisogno sia di pedalatori che mettano a disposizione il loro tempo e le loro gambe per pedalare con e insieme alla magica, sia di nuove idee di collaborazioni, percorsi cittadini e non solo. Da quest’anno per esempio la FIAB di Parma ha inserito dei percorsi, uscite, dedicate a tutti: bambini, famiglie e persone con disabilità.

L’attività di formazione per diventare volontari della Magica Bici è stata svolta da Xavier dell’Associazione Le Petit Velò (affiliato UISP) presso gli spazi esterni del Palazzetto dello Sport Bruno Raschi.Essere coinvolti in questo tipo di attività – racconta Xavier – è molto bello per me. Credo che non si smetta mai di imparare e di dare. Io sono venuto per condividere le mie conoscenze e come sempre torno a casa io stesso arricchito dalle testimonianze dei presenti. Spero siano state giornate formative e piacevoli per tutte i partecipanti e le persone coinvolte nel progetto”. Oltre alla formazione tecnica con Xavier, si è prestata attenzione alla relazione con le persone con disabilità tramite Anmic Parma. Ospite d’eccezione per Anmic è stata Alessandra Cinque, con disabilità sia visiva sia fisica, che ha voluto condividere la sua esperienza di trasporto all’evento FIAB “Pedalata tra le statue parlanti di Parma“ sottolineando l’importanza dell’esperienza, nel condividerla con almeno tre volontari, nel sentirsi meno sola e soprattutto non solo come un oggetto da trasportare. Nelle due giornate di volontariato aziendale sono stati presenti anche i ragazzi e le ragazze con diverse disabilità dell’associazione Con- Tatto di Traversetolo, testimonal non solo come trasportati ma anche come pedalatori. Sì, perché Magica Bici e’ anche questo: chiunque può essere trasportato e trasportare, nessun limite. Esserci, condividere bellezza pedalando in sicurezza…e chissà quanti altri kilometri farà Magica Bici!

© riproduzione riservata