I crociati cercano continuità dopo la bella vittoria interna contro il Novara; settimana cruciale per il mercato e la trasferta di Brescia

Ancora due giorni e poi chiude il calciomercato. Il 31 gennaio alle 23 scocca il gong sulle trattative in entrata e in uscita del Parma Calcio 1913. Ufficiosamente il Parma dovrebbe essere a posto con le entrate, come dichiarato da Faggiano dopo l’arrivo di Ciciretti. Tuttavia ci sono abbondanze dal centrocampo in su e qualcuno potrebbe lasciare il Ducato. L’indiziato numero uno dato per partente è Barillà, destinazione Brescia. Le Rondinelle, prossimi avversari del Parma in campionato vogliono rinforzarsi nelle ultime ore della finestra invernale di mercato. 

Abbondanza in attacco: ma chi è veramente al top?

L’abbondanza si nota anche in attacco, soprattutto dopo gli arrivi di Ciciretti e Da Cruz, oltre alla completa guarigione dell’attaccante titolare del Parma Calcio, Fabio Ceravolo. Proprio lui, presto potrebbe diventare il colpo di mercato dei crociati per il girone di ritorno, con al suo fianco il suo amico ed ex compagno a Benevento, Amato Ciciretti. Tre maglie per attaccanti come Calaiò, Da Cruz, Ciciretti, Ceravolo, Siligardi, Baraye, Insigne e Di Gaudio.

Un vero e proprio rebus scoprire chi veramente potrà stare in panchina ogni partita. La cosa curiosa è che le voci di mercato attorno agli attaccanti del Parma non si spengono nemmeno per la casella “arrivi”. Se dovesse partire Calaiò, cosa molto improbabile se andiamo a sentire le sue parole di sabato scorso (“Non voglio andar via da Parma”), rimarrebbero poche ore per tentare l’assalto a Giampaolo Pazzini del Verona. Sarebbe il colpo crociato sul gong che andrebbe però a complicare e non di poco le scelte di D’Aversa. 

Dal primo febbraio, a mercato chiuso, l’attenzione si sposterà immediatamente su Brescia, quando sabato prossimo ci sarà una sfida caldissima tra Rondinelle e crociati. Una gara da non sottovalutare e tre punti da prendere ad ogni costo, cercando di vendicare la sconfitta dell’andata. Tra calciomercato e calcio giocato è cominciata una settimana infuocata. Il Parma come sempre vuole essere protagonista del 31 gennaio. Se ci saranno colpi in entrata tutto dipenderà dalle uscite. Il Direttore Faggiano seguirà le trattative direttamente da Milano, mentre la squadra sarà a Collecchio ad allenarsi, con la testa già al Rigamonti.

Foto Parma Calcio

© riproduzione riservata