parma coprifuoco zona rossa commercio

A maggio verrà stipulato un accordo tra il Comune di Parma e i Consorzi di Garanzia che permetterà al nostro territorio di implementare il sostegno alle attività economiche. Sono stati destinati 50.000 euro per l’abbattimento dei costi dei tassi di interesse e per facilitare l’espansione delle piccole e medie imprese che da sole non sono in grado di fornire le garanzie necessarie. I Consorzi rappresentano dunque lo strumento più efficace per attuare delle misure di ripresa e, attraverso l’approvazione di un avviso pubblico per la concessione di contributi da parte del Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio- S.O. Pianificazione e Regolamentazione Attività Economiche, sono stati destinati un totale di fondi che ammonta a più di 800.000 euro.

Questa somma è finalizzata al rimborso totale o parziale del TAEG fino ad un massimo del 3% del tasso di sconto praticato sui mutui agevolati di importo, come già detto, massimo di 50.000 euro, rimborsati in 60 mesi senza escludere la possibilità che l’impresa possa richiedere un finanziamento anche di importo o durata superiore finalizzati per: consolidare le passività e il credito di esercizio, l’ammodernamento, la ristrutturazione ed l’acquisto di beni attinenti all’attività dell’impresa. Questo intervento è sicuramente determinato dall’attuale emergenza sanitaria Covid-19 ed ha come obbiettivo il superamento della situazione di crisi che ha causato carenze di liquidità per le imprese.

Potranno accedere a queste misure di sostegno economiche le micro, piccole e medie imprese del territorio del Comune di Parma che abbiano delle caratteristiche specifiche previste dalla normativa nazionale ed europea e che esercitino le seguenti attività: artigianato, commercio al dettaglio o all’ingrosso in sede fissa e su area europea, somministrazione di alimenti e bevande e, infine, le strutture ricettive dirette all’ospitalità. Il commercio, duramente colpito durante il lockdown, riceverà quindi un sostegno per la sua ripresa. Viene confermata l’attenzione dell’Amministrazione Comunale alle esigenze delle varie imprese, che avrà un importante effetto leva.

L’intervento non dovrà comunque consentire un tasso di sconto sui mutui agevolati inferiori allo 0 (zero). Il riconoscimento del contributo è limitato ad una sola operazione finanziaria annuale per impresa. Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 30 aprile 2021. La modalità di presentazione della domanda è indicata nel bando pubblico e nel relativo modello di adesione scaricabile dal sito Comune di Parma alla sezione “Settore Sviluppo Economico”.

© riproduzione riservata