Arrestato un uomo classe ’73: nella sua abitazione trovati 23 kg di hashish

Un uomo classe ’73 è stato arrestato dalla Polizia di Stato nei giorni scorso perchè trovato in possesso di 23 kg e mezzo di hashish, 80 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina, oltre a 1450 euro in contanti e vario materiale per il confezionamento ed il consumo della sostanza stupefacente. Nel corso degli ultimi mesi, erano state raccolte delle informazioni in merito all’uomo – Leonardo Silvestri – già noto come consumatore di sostanza stupefacente, che lo indicavano come coinvolto in un’importante attività di spaccio. Le attività di riscontro operate dal personale della Squadra Mobile hanno consentito di verificare che l’abitazione dell’uomo era spesso frequentata da soggetti noti come consumatori di droga e, pertanto, si è proceduto alla perquisizione. 

All’interno di un locale adibito a ripostiglio/cantina chiuso a chiave e protetto da sistema di allarme disattivato dallo stesso Silvestri, sono stati rinvenuti 23 pacchi contenenti sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di grammi 23.427,3, occultati tra le bottiglie di vino in un frigorifero spento. All’interno della mansarda in uso esclusivo dell’uomo, invece, veniva rinvenuto un barattolo di vetro contenente 80,1 grammi di marijuana, 4 barrette di hashish ed altri frammenti della stessa sostanza per un peso complessivo di 101,5 grammi ed un involucro in cellophane contenente la cocaina. Nella stessa stanza, dove certamente il Silvestri riceveva i propri clienti e vi consumava lo stupefacente, sono stati, altresì, rinvenuti 25 “spinelli” di marijuana già confezionati e custoditi all’interno di contenitori cilindrici trasparenti, una pipa in vetro e del denaro contante. Il Silvestri che non rilasciava alcuna dichiarazione sull’origine dello stupefacente rinvenuto, è stato tratto in arresto ed associato in via Burla, dove è tuttora detenuto in stato di custodia cautelare. 

© riproduzione riservata