Torna la paura della legionella a Parma: 14 le segnalazioni giunte all’Usl negli ultimi mesi; chiesti esami di approfondimento

PARMA | Sarebbero 14 i casi di legionellosi segnalati da inizio novembre al Servizio di IgieneSanità Pubblica dell’Azienda Usl di Parma. Sono in corso esami di approfondimento per accertarsi che si tratti effettivamente di legionella. 

Sono stati dimessi quasi tutti i ricoverati al Maggiore per possibile legionellosi. Le segnalazioni all’Azienda Usl di Parma sono state, da inizio novembre, in tutto quattordici e sono ancora in corso di accertamento. Gli esami di accertamento sono stati effettuati nel centro di riferimento regionale di Modena, che darà la conferma diagnostica definitiva. 

Per circa la metà dei casi segnalati si tratta di persone che risiedono o frequentano la zona sud/sud-est della città. Per alcune è stato necessario un breve ricovero all’Ospedale Maggiore, e la gran parte di loro è già stata dimessa nei giorni scorsi, tranne uno ancora in corso di  guarigione. Il leggero aumento delle segnalazioni dei possibili casi di legionella, registrato nelle ultime settimane a Parma, ha richiesto l’attivazione di una fase più attenta e coordinata da parte di Aziende sanitarie, Comune di Parma e Regione, in stretta collaborazione tra loro per tenere monitorato costantemente il fenomeno e per fornire nuovi aggiornamenti nei prossimi giorni.

© riproduzione riservata