L’Ausl dà il via alla campagna di prevenzione contro le punture di zanzara

Il caldo, l’afa e l’umidità tipici dell’estate portano con sé anche ospiti indesiderati e fastidiosi come le zanzare, tigri o comuni, e altri insetti, alcuni dei quali pericolosi per l’uomo perché portatori di malattie. Per questa ragione il Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia-Romagna ha dato il via ad una campagna informativa con lo scopo di aiutare i cittadini a difendersi da zanzare e non solo. “Zanzara e altri insetti, impara a difenderti” è appunto il nome della campagna di comunicazione dell’AUSL, affiancato dal messaggio “Conosci, previeni, proteggi”; il materiale fornito, cartaceo e multimediale, contiene consigli pratici e accortezze per difendersi dalle zanzare.

La prevenzione dalle punture di zanzara è fondamentale in quanto possono trasmettere virus pericolosi per l’uomo quali Zika, Dengue, West Nile e Chiukungunya. Il “Piano regionale di sorveglianza e controllo delle arbovirosi” dell’Emilia-Romagna prevede dunque la sistemazione di trappole contro le larve di zanzara e l’ampliamento del periodo di monitoraggio dei casi sospetti (quelle persone che potrebbero aver contratto il virus) dal 1° maggio 2019 fino al 30 novembre 2019.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Alcuni consigli pratici per la prevenzione dalle punture: è fondamentale occuparsi della pulizia dei giardini condominiali, per evitare il ristagno d’acqua in cui è facile che le zanzare depongano le uova; per evitare le punture è preferibile indossare abiti chiari, soprattutto se ci si trova in spazi aperti, evitare i profumi e spruzzare spray repellenti su pelle e abiti (con particolare attenzione a bambini e donne in gravidanza); nel caso di viaggi all’estero è buona norma informarsi approfonditamente sulle malattie trasmissibili dagli insetti presenti in quella zona e, se si presentano sintomi e/o malessere una volta rientrati, conviene recarsi dal medico o in una struttura ospedaliera. Altri consigli e informazioni si possono trovare sul sito http://www.zanzaratigreonline.it/ .

© riproduzione riservata