Dopo che il fotografo aveva porto le sue scuse alla città, il Sindaco è intervenuto in Consiglio comunale: “Non si può essere giudici senza giuria”

Tiene ancora banco il “caso Oliviero Toscani” in città, in seguito alle frasi a dir poco infelici che il fotografo ha utilizzato nei confronti del crollo del Ponte Morandi. Toscani, proprio ieri, ha fatto arrivare una lettera di scuse a Parma – dopo averne recapitata una anche a Genova – in cui ammette: “Io non sono quella frase. Come tutti ho una storia ed è quella che mi ha portato a essere coinvolto nelle iniziative di Parma Capitale della cultura 2020. Una vita non può esaurirsi in una manciata di parole che ho pronunciato in maniera maldestra e inaccorta, ma senza alcun intento offensivo. Dopo aver chiesto scusa ‘a Genova’, chiedo quindi scusa anche a Parma. Mi sono immediatamente scusato con tutti e, in particolare, con chi in quella tragedia ha perso persone care“.

Alla parole del fotografo, con cui il gruppo Benetton ha deciso di interrompere ogni attività, sono seguite ieri sera quelle del Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. “Le parole di Toscani sono gravi e sbagliate – è intervenuto il primo cittadino in Consiglio Comunale – ma è altrettanto evidente che a tali parole sbagliate non si possa minimizzare ma neanche strumentalizzare. Chi è montato sul carro dell’indignazione ha sbagliato tanto quanto chi le ha pronunciate. Chiunque può dire una frase sbagliata; secondo me è molto grave che si possa pensare di ergersi a giudici senza più una giuria, senza provare a capire una persona che sono convinto abbia idea della gravità di quelle parole“.

Anche l’Assessore alla Cultura, Michele Guerra, è intervenuto, spiegando che il progetto di Toscani “Imagine Parma – Points of View” prosegue. “Credo che la lettera sia stata un segno di attenzione di Toscani verso la nostra città – specifica Guerra -. Il progetto Imagine Parma è un progetto che vede in Toscani la punta di diamante ma non è l’unico. Ci sono tanti fotografi che lavorano a questo grande lavoro e quindi andiamo avanti con lo stesso entusiasmo tutti assieme“.

© riproduzione riservata