Il Sindaco di Parma ancora una volta duro contro il Movimento: “Se fai promesse e non le mantieni, il cittadino ti volta le spalle

PARMA | Sul calo vistoso registrato in Abruzzo dal Movimento Cinque Stelle, si scaglia senza pietà il Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. Cogliendo il crollo di circa il 50% dei voti rispetto alle ultime elezioni nazionali, Pizzarotti spiega in questi termini il risultato dei pentastellati: “Il cambiamento non si attua a colpi di slogan. Se prometti uno stop ai condoni edilizi e fiscali e stop all’Ilva ma poi fai il contrario, il cittadino si volta dall’altra parte“.

Reduce dalla campagna elettorale condotta per le Regionali in Sardegna a favore di Massimo Zedda, il fondatore di Italia in Comune spiega che non c’è solo un’ascesa della destra nello scenario politico nazionale. “I 5 stelle calano sotto i colpi dei loro slogan – afferma Pizzarotti – ma oltre alla destra cresce una forza che arriva dalle realtà civiche, non più legate a doppio filo ai partiti che hanno governato l’Italia“.

In Abruzzo, il candidato di Italia in Comune, Giovanni Legnini, si è assicurato un posto in Conisglio regionale con il 3,9%. Secondo Pizzarotti si tratta di un chiaro segnale verso il cambiamento. “Presto anche le elezioni in Sardegna ci daranno questa conferma – è convinto l’ex pentastellato. Perciò andiamo avanti con l’idea di un partito che lavora senza slogan e alternativo alla destra, nato nei territori, che unisce le realtà civiche, che tutela l’ambiente, che parla di opportunità e di occupazione, di protezione e unità attorno alla bandiera italiana“.

© riproduzione riservata