Mara dal Covid Hospital di Parma:

Dire grazie con un’immagine; è questa la scelta che ha fatto Mara Mariaschi per ringraziare gli operatori del Covid hospital. L’immagine con fiori colorati è la stessa che Mara ha scelto per aiutarsi durante i giorni di ricovero a concentrarsi sulla respirazione e che ora decora le pareti del Covid hospital.

Come posso spiegare la mia dedizione a questa squadra?si chiede Mara Mariaschi dopo due settimane di Covid hospital – queste persone mi hanno semplicemente salvato la vita!” Mara si è alzata una notte e ha capito che faticava a respirare. “Il mattino seguente erano già a casa mia i professionisti delle Usca e, nel giro di poche ore, ero ricoverata – continua  – Durante tutto il mio percorso, ho ricevuto cure competenti, precise, puntuali, sempre piene di delicatezza?

La donazione arriva al reparto suscitando grande soddisfazione: “Questo gesto è la testimonianza dell’enorme lavoro svolto dagli operatori – Spiega Tiziana Meschi, direttore del Covid hospital – che non si limita alla sola attività assistenziale ma si spinge fino all’esercizio dell’empatia con questi malati che, durante il ricovero, sono soli”.

Maria Mannarino, coordinatrice del Covid hospital accompagna Mara nei corridoi del reparto, questa volta come ospite: “Mara rappresenta per noi la forza di chi esce da Covid, la speranza che si può superare la malattia – sottolinea – e così, anche lei, come tutti i pazienti più critici, è diventata una componente della nostra famiglia”.

© riproduzione riservata