Secondo la classifica stilata da Il Sole 24 Ore, Parma si assesta al 40esimo posto su 107 città italiane: Rimini, Firenze e Venezia sul podio

Per misurare la qualità della vita, l’indice che si prende maggiormente in considerazione è il tempo libero. Partendo da questo presupposto, Il Sole 24 Ore ha redatto una classifica misurando la qualità della vita delle 107 province italiane, fotografandone contemporaneamente il grado complessivo di benessere. Come? Attraverso dodici indicatori ed un ranking collegato ad ognuno di essi. A salire sul grado più alto del podio di questa classifica è l’Emilia-Romagna con Rimini, città in grado di ottenere il primato con un’elevata densità turistica e importanti investimenti nel settore culturale. Seconda è Firenze, mentre Venezia si accontenta del terzo posto.

L’Indice del tempo libero – spiegano dal quotidiano finanziario – nasce dall’incrocio di 12 indicatori, ciascuno dei quali fotografa un diverso aspetto del tempo libero “speso” sul territorio da turisti e residenti: l’attrattività, la diffusione di bar e ristoranti, di librerie e agriturismi, l’offerta in termini di spettacoli, ma anche la spesa al cinema o a teatro“. Scorrendo la classifica stilata dal periodico in rosa, Parma si assesta al 40esimo posto, con un punteggio di 263,9, valore tuttavia sotto alla media complessiva.

Attraverso il ranking conferito ad ogni indicatore, Parma si scopre “debole” per quanto riguarda l’offerta turistica: i valori relativi alla ricettività turistica (73esimo posto), alla permanenza nelle strutture del territorio (87esimo posto e dato peggiore) e alla densità del turismo in provincia (74esimo posto) sono piuttosto bassi. Molto buoni, invece, i dati che riguardano gli spettacoli in generale (17esimo posto), librerie (19esimo posto), ma soprattutto la spesa in cinema e teatro (11esimo posto). Per quanto riguarda l’offerta di bar e ristoranti, Parma si posizione circa a metà classifica dell’indicatore specifico. Lo stesso accade per sport, mostre ed esposizioni.

I punteggi assegnati a Parma in base a tutti e 12 gli indicatori.

© riproduzione riservata