Per la prima volta dopo anni Montagna 2000 porta a termine con successo il piano di investimento 2017; nell’anno in corso circa tre milioni di euro

PROVINCIA | Per la prima volta dopo anni è stato rispettato il piano operativo degli investimenti della società Montagna 2000 S.p.a. a, cui si aggiungono le opere finanziate con le risorse della Protezione Civile. Previsti per il 2018 investimenti per circa tre milioni di euro grazie a contributi della Regione Emilia Romagna.

Si è concluso il processo di rendicontazione degli investimenti, effettuati nel corso del 2017, all’Agenzia Regionale di Regolazione e Controllo dell’Emilia Romagna (ATERSIR). Per la prima volta dopo anni, Montagna 2000 S.p.A. ha raggiunto e superato l’obiettivo pianificato a dimostrazione della ripresa degli investimenti grazie alla tariffa del SII. Nonostante le difficoltà finanziarie di agosto 2017, dovute ad investimenti a lungo termine e al risanamento dei debiti pregressi, la società adesso dispone di fondi da investire nel 2018. Infatti il piano per il nuovo anno prevede 3.147.850 euro di stanziamenti sul territorio suddivisi in: investimenti finanziati con la tariffa del SII e investimenti per il miglioramento della qualità dell’acqua potabile, attraverso l’installazione di sistemi di potabilizzazione in acquedotti di diversi Comuni Soci.

Con proprie risorse, inoltre, la società sta varando un piano per l’installazione di misuratori direttamente nelle utenze, ad oggi sprovviste in diverse zone, ricalcolando quindi il sistema di tariffazione anche in base al futuro inserimento del sistema tariffario pro-capite. Avendo adesso a disposizione nuovi fondi, Montagna 2000 ha deciso di investire in opere strutturali per la sicurezza, nonostante non sia obbligatorio per legge. A febbraio 2018 inoltre sono state bandite le gare di manutenzione ordinaria e straordinaria, altro segnale di riqualificazione della società, che ha saputo mantenere fede ai piani di pagamento dei fornitori. Il prossimo passaggio formale sarà la presentazione ai soci del bilancio, chiuso a dicembre 2017, importante impegno fissato già nel 2015 al momento del cambio manageriale.

© riproduzione riservata