Sabato 23 febbraio la Nazionale Italiana Rugby giocherà contro le irlandesi: i parmigiani chiamati a tifare per le Azzurre

PARMA| Sabato 23 febbraio alle ore 19.45 la Nazionale Italiana Rugby disputerà il terzo turno del Sei Nazioni Femminile 2019: la Federazione Italiana Rugby ha accettato la richiesta del Rugby Colorno e l’importante sfida contro l’Irlanda si giocherà allo Stadio Sergio Lanfranchi.  

A due anni di distanza Parma è stata nuovamente scelta per ospitare il prestigioso match del torneo, il più importante a livello europeo nel rubgy femminile nel quale l’Italdonne cercherà di ritrovare il podio, raggiunto una sola volta, nel 2015, quando le Azzurre arrivarono terze. Al momento la squadra, dopo i primi due turni, è seconda a 7 punti, a 3 lunghezze dall’Inghilterra: la sfida di sabato è un’opportunità per strappare una vittoria alla squadra irlandese già vincitrice del torneo nel 2013 e nel 2015. 

Guidate dalla capitana Manuela Furlan e dal tecnico Andrea Di Giandomenico, le ragazze sono reduci da una bella vittoria 28-7 ottenuta in trasferta contro la Scozia e da un pareggio di sabato scorso contro il Galles. Il pubblico è chiamato calorosamente a scendere in campo per sostenere e affiancare le giocatrici, che metteranno in ogni placcaggio a in ogni corsa il loro e nostro spirito di essere italiani. “Sarei contento di vedere tanti giovani sugli spalti, che poi possano un domani emulare le atlete che saranno in campo. Uno spettacolo che porti le famiglie a voler provare poi lo sport: il Lanfranchi è uno stadio che permette di apprezzare il rugby anche a chi non lo conosce“, afferma il Vice-Sindaco ed assessore allo Sport del Comune di Parma Marco Bosi

Il rugby femminile è in continua crescita e ci si auspica che nel futuro venga sempre più riconosciuto e apprezzato. Intanto per la giornata di sabato ci si prepara ad assistere a un grande spettacolo, in una serata in cui le Azzurre cercheranno di scrivere un pezzo di storia del rugby femminile del Belpaese, in cui in campo combatteranno per la gloria e per la voglia di sentirsi eterne, anche solo per qualche ora, e in cui sugli spalti ogni tifoso potrà dare il suo contributo per raggiungere questo grandioso obiettivo. 

© riproduzione riservata