L'intero ricavato della cena e del concerto di musica antica sarà devoluto alla Lega Italiana Fibrosi Cistica di Parma

A Sala Baganza, giunta alla sua 15esima edizione, riparte la rassegna concertistica in Rocca, a ingresso gratuito e con artisti di fama internazionale. “A tu per Tu” rappresenta un altro tassello alla ripartenza post-covid e rientrando tra gli eventi di Parma 2020+21, costituisce una tappa verso il ritorno alla normalità con spettacoli in presenza, ovviamente nel rigido rispetto dei protocolli di sicurezza, e contemporaneamente in diretta streaming sul canale YouTube del Comune. Sotto la direzione artistica del Maestro Claudio Piastra, a Sala Baganza è di nuovo grande musica. La rassegna prenderà il via domenica 9 maggio, e per assistere ai concerti, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, è necessaria la prenotazione telefonando allo IAT di Sala Baganza, 0521 0521 331342/43, o inviando una email all’indirizzo iatsala@comune.sala-baganza.pr.it, indicando nome, cognome e un recapito telefonico.

Ancora una volta l’Amministrazione comunale, insieme a Parma OperArt e grazie al sostegno degli sponsor storici Azienda Agricola Palazzo e Crosspolimeri, vuole offrire una serie di eventi gratuiti culturali di altissimo livello, dove il rapporto tra i musicisti e il pubblico è davvero “A Tu per Tu”: condizione dettata anche dall’ambiente informale, l’Oratorio della Rocca Sanvitale, che favorisce un dialogo diretto tra chi suona e chi ascolta. La rassegna prenderà il via domenica 9 maggio, alle ore 18:00 nell’Oratorio dell’Assunta, con il “Trio Bu Zu Ru”, formato da Nicola Bulfone (clarinetto), Valentino Zucchiatti (fagotto) e Andrea Rucli (pianoforte). Il pubblico avrà l’opportunità di ascoltare artisti dal curriculum di prestigio fra i quali la prima parte del teatro alla Scala di Milano, Valentino Zucchiatti. Il Trio eseguirà musiche di Ludwig van BeethovenMichail Ivanovič Glinka e Nino Rota.

“Ripartiamo dalla Musica”

Domenica 23 maggio, alla stessa ora e nello stesso luogo, largo ai gioiosi ritmi del flamenco e della danza spagnola con “La Raza del baile Español y el Flamenco”, esibizione del trio formato dalla ballerina Estefanía Brao, dal violinista Joaquín Palomares, già noto al pubblico di “A Tu per Tu”, e dal chitarrista Fernando Espí, con musiche e testi di Joaquín Malats, Federico Garcia Lorca, Isaac Albéniz, Enrique Granados, Pablo de Sarasate e Manuel de Falla.  Questo particolarissimo gruppo, composto da tre artisti internazionali, offre un repertorio attraente, con i ritmi della copla, del pasodoble e delle sevillanas, danze che saranno arricchite dal suono delle nacchere, dalla gestualità di scialli, bastoncini ed il “taconeo”, il battere i tacchi caratteristico del flamenco. Le date dei prossimi eventi, invece, verranno comunicate non appena verranno definite.

Anche quest’anno ripartiamo dalla musica – sottolinea il vicesindaco con delega alla Cultura Giovanni Ronchini -. La direzione artistica, affidata per il prossimo biennio al maestro Claudio Piastra, ci mette nelle condizioni, pur nella precarietà di questo periodo storico così complicato, di poter progettare con agio un cartellone musicale ancora una volta di grande qualità. Da anni, infatti, “A tu per tu” rappresenta un appuntamento di prestigio non solo per Sala Baganza, ma per tutto il territorio provinciale – prosegue il vicesindaco -: lo spessore degli artisti, l’originalità delle proposte e il rapporto intimo con il pubblico, sono tutti ingredienti che nel tempo hanno determinato l’identità e il successo di questa rassegna, che anche per quest’anno rientra nel programma di Parma 20-21 Capitale della cultura. Si aggiungano a questi anche la bellezza e la magia del contesto, l’oratorio della Rocca di Sala per i concerti al chiuso e il meraviglioso giardino interno per i due spettacoli estivi, e capiremo facilmente il perché il cartellone di musica classica e da camera di Sala Baganza riscuota un tale consenso e si candidi a essere un evento davvero unico nel suo genere“.

©riproduzione riservata