Interrogazione nell’ultimo Consiglio Comunale per il mancato funzionamento del riscaldamento alla D’Annunzio: “Aule a 16 gradi”

SALSOMAGGIORE | Nell’ultimo Consiglio Comunale è stata discussa l’interrogazione di Fratelli d’Italia sul malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento della scuola D’Annunzio. Da inizio mese, a causa del guasto, i bambini di tre classi sono sistemati in aule provvisorie al piano terra, riscaldate ma prive di strumentazione didattica. 

L’assessore Pigazzani – affermano da Fratelli d’Italia – ha risposto in politichese, ridimensionando l’accaduto ad un solo giorno di disagio e demandando alla ‘sorte avversa’ le cause del problema, rendendo quindi chiaro che c’è da confidare nella fortuna e non in bravi tecnici, e sfoggiando infine con pennacchio e piume la notizia dell’intervento risolutivo del 9-10 febbraio, con installazione di nuova caldaia: intervento tempestivo, ma purtroppo errato e inefficace“.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

I genitori, infatti, hanno protocollato martedì 12 febbraio una lettera di protesta per le temperature ancora di 16 gradi. “È evidente, che oltre la patina di autoelogio vi sia in capo a questa amministrazione, che fa della continuità con la passata un vanto, una grave responsabilità di natura politica e tecnica, con impianti mal gestiti e mal funzionanti, per cui pare poi non si riesca nemmeno a capire come risolvere i problemi“, concludono da Fdi.

© riproduzione riservata