A San Secondo arriva “Casa Nebbia“, l’esposizione che fa rivivere ricordi, racconti ed immagini della Bassa parmense; ci sarà anche Guareschi

SAN SECONDO PARMENSE | Dal 3 novembre al 9 dicembre, nelle ex Scuderie della Rocca di San Secondo, sarà allestita l’esposizione sensoriale “Casa Nebbia”: ricordi, racconti, immagini, enogastronomia narrati attraverso un percorso sviluppato in stanze, le stesse che caratterizzavano una casa di campagna degli anni ’50.

La visita inizia dalla cucina, per passare alla cantina e giungere alla stalla, il luogo dove i contadini si ritrovavano alla sera per raccontarsi i fatti del giorno, intonare canti e ascoltare racconti: quelli che il pubblico della mostra potrà rivivere attraverso gli oggetti esposti; le fotografie di Paolo Panni, Angelo Bolsi, Guido Zoni, Giuseppe Bocelli; i profumi dei salumi tipici, come il pregiato Culatello; le letture di Giovannino Guareschi. Sarà proprio Guareschi a ritornare più volte in Casa Nebbia, in un omaggio al grande scrittore e giornalista che meglio di altri ha saputo narrare la Bassa e il Mondo Piccolo, in occasione del 50° anniversario della sua scomparsa.

Casa Nebbia è realizzata dall’associazione Everelina, con il patrocinio del Comune di San Secondo e la collaborazione di vari privati, con l’obiettivo di far conoscere a tutto tondo un elemento caratterizzante il nostro territorio e chiave di lettura di tutta la Bassa, raccontata con maestria da Giovannino Guareschi. Il progetto dedica molta attenzione anche ai giovani, attraverso aperture straordinarie per le scuole elementari e medie, per condividere con i ragazzi una memoria di comunità fatta di tradizioni e saperi, spiegati attraverso Guareschi.

Il programma degli incontri

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Casa Nebbia sarà inaugurata sabato 3 novembre alle 11.00 e sarà aperta al pubblico il sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.00 con visite guidate teatralizzate, gratuite, in programma ogni mezzora. L’ingresso all’esposizione dà diritto a uno sconto sulla visita alla Rocca dei Rossi. L’esposizione sarà inoltre un luogo di incontro con autori che racconteranno il territorio con diversi punti di vista.

Si parte l’11 novembre, alle ore 18, con Antonella Ramazzotti che terrà una conferenza dal titolo “A tavola con l’arte”, per proseguire tutte le domeniche, fino al 9 dicembre, con: Guido Conti che, il 18 novembre, dialogherà con il pubblico sul suo ultimo romanzo “Quando il cielo era il mare e le nuvole balene”; il laboratorio di analisi sensoriale del Culatello di Zibello DOP con il professor Romano Federico e gli studenti dell’indirizzo Agroindustriale dell’Itis G. Galilei di San Secondo, autori della omonima guida dedicata all’analisi qualitativa descrittiva del Re dei salumi, previsto per il 24 novembre; Angelo Pizzi che parlerà del suo libro “L’estate di San Martino”, il 25 novembre; Valerio Varesi che presenterà il suo nuovo libro “La paura nell’anima” il 2 dicembre; Paola Brianti che svelerà i segreti di “Parmigianino, il mistero di un genio” il 9 dicembre. Alla fine degli incontri sarà offerto un aperitivo ai sapori della Bassa.

© riproduzione riservata