La situazione creatasi durante gli eventi alluvionali delle ultime settimane, che ha colpito anche la nostra vallata, ha determinato la chiusura di strade di importanza vitale, assieme all’autostrada A15, e ha fatto emergere ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, il ruolo strategico che riveste l’Ospedale di Borgotaro per la propria popolazione locale e per quelli che si trovano al confine sulle altre due regioni attigue Liguria e Toscana“, sono le parole di Fabio Delgrosso, consigliere comunale di minoranza di Borgotaro.

Delgrosso ha, quindi, sottolineato come i tempi di percorrenza di ambulanze e mezzi propri verso gli ospedali di riferimento della Provincia si sono allungati vistosamente. “Oltre a tutto ciò – prosegue – a causa di una frana era completamente chiusa e ancora oggi solo parzialmente transitabile la strada statale 586 della Val d’Aveto che isola i comuni di Rezzoaglio e Santo Stefano D’Aveto rendendo il nostro ospedale il nosocomio più vicino“. Al si là della situazione emergenziale determinata dagli eventi alluvionali, l’Ospedale di Borgotaro è da sempre attrattivo anche nei confronti dei residenti di Liguria e Toscana, sia per questioni viabilistiche che di “dimensione umana“.

Il gruppo di minoranza del Consiglio Comunale di Borgotaro ha quindi promosso una mozione che chiede l’impegno dell’Amministrazione attuale e di quelle future a svolgere il ruolo di garante e di tutela di un servizio essenziale, come quello dell’Ospedale. “Ricordiamo – conclude Delgrosso – che la salute pubblica è tutelata dalla Costituzione. Siamo certi, alla luce delle suddette considerazioni che anche il Comitato di Distretto e la Regione, a cui compete la sanità, dimostrino sensibilità, attenzione e collaborazione ai fini dello sviluppo e della salvaguardia dell’Ospedale di Borgotaro“.