Le consigliere comunali Mirti e Tiberi: “Pressapochismo sul plesso scolastico di Pontetaro”

Lucia Mirti e Anna Maria Tiberti contestano l’operato dell’Amministrazione Comunale di Fontevivo nel merito delle scuole di Pontetaro, per le quali denunciano un “pressapochismo dell’Amministrazione Comunale“. Le consigliere segnalano il distaccamento, nei giorni scorsi di alcuni pannelli del controsoffitto della mensafortunatamente quando non era utilizzata“. La mensa è stata, quindi, utilizzata solo in parte nei giorni successivi e l’accaduto ha preoccupato i genitori.

Dal 2016 noi evidenziamo all’amministrazione, con interrogazioni ed interventi in consiglio comunale – di cui dubitiamo venga sempre informato l’ufficio tecnico – i problemi del plesso scolastico di Pontetaro, frequentato da circa 150 alunni, evidenziando le infiltrazioni d’acqua nella scuola e nella mensa ed invitando il Comune anche a rivalersi eventualmente sulla Ditta costruttrice: ma la Giunta ha solo man mano “tamponato” la situazione. Anche l’annoso problema dei servizi igienici, ripetutamente segnalato, non sembra ancora definitivamente risolto, visto che alcuni bagni non sono del tutto utilizzabili“, affermano le due consiglieri dell’opposizione.

Le informazioni ricevute ci hanno assicurato che la mensa è in sicurezza e verrà sistemata al più presto: riproponiamo il nostro suggerimento di attivare un sistema di verifiche periodiche e manutenzioni costanti sulla scuola per evitare il ripetersi dell’evento, come abbiamo sempre proposto – inascoltati – alla Giunta in questi anni.  Ci sarebbe piaciuto che il sindaco scrivesse alle famiglie degli alunni per tranquilizzarle: invece, nonostante il suo consueto attivismo su Facebook, non abbiamo letto nemmeno un post! Crediamo che da parte della Giunta sarebbe stato meglio prendere un po’ più sul serio sia le segnalazioni dei consiglieri che le preoccupazioni dei genitori, facendosi carico degli inevitabili inconvenienti che riguardano un immobile datato: forse sono sforzi poco spendibili mediaticamente, ma sarebbero il segno di un’amministrazione presente e vicina ai suoi giovani cittadini“, concludono. 

© riproduzione riservata