Fresco, colorato e leggermente alcolico: questo semifreddo è l’estate per eccellenza

Dolce, liscia e colore malva: così Marcel Proust descriveva Parma, pur non avendola mai visitata di persona. Queste caratteristiche trovano ragione nel fiore simbolo del parmense, la violetta, che la città ducale celebra con mostre e iniziative, ma che può essere utilizzata anche in cucina, per dare un tocco di gusto – e colore – ai piatti più fantasiosi. Il semifreddo è un dessert essenziale per frenare il caldo e l’afa estivi e sono molte le combinazioni e i gusti per cucinare questo piatto fresco e dissetante. Quello con la violetta è tanto particolare quanto sfizioso: ecco la ricetta per stupire i vostri palati e quelli dei vostri amici.

Ingredienti 

  • 100 g di zucchero 
  • un cucchiaio di miele
  • 4 uova
  • 3 dl di panna fresca o crema di latte
  • 3 cucchiai di liquore alla violetta “Parfait d’amour”
  • mezza bustina di vanillina
  • 8 violette candite

Procedimento

Montare i quattro tuorli d’uovo con 70 g di zucchero, il miele, la vanillina e i 3 cucchiai di liquore. Montare a neve gli albumi con i restanti 30 g di zucchero e a parte montare anche la crema di latte. Successivamente unire i tre composti e amalgamarli con movimenti ampi e delicati, fino a formare un composto omogeneo. Quindi metterlo in uno stampo asciutto e tenerlo in freezer per circa 4-5 ore. Infine, disporre il semifreddo su un vassoio e decorare con le violette. 

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Le dosi sono per quattro persone, modificarle in base alle esigenze. Il dolce si può accompagnare con biscotti secchi o un bicchiere di liquore, a piacimento. Buon appetito!

© riproduzione riservata