Due serate imperdibili tra bellissimi giardini, ottima musica e piatti tipici della tradizione culinaria parmigiana per promuovere Parma come meta turistica

In occasione del Settembre Gastronomico, un mese di eventi ed iniziative dedicate ai piatti della tradizione culinaria parmigiana, il 13 ed il 27 settembre tornano i Giardini Gourmet; la formula, già sperimentata con successo nel 2018, torna anche quest’anno con due imperdibili appuntamenti. Giardini Gourmet è un’iniziativa che unisce la cucina tipica parmigiana, tra cui prodotti d’eccellenza come il Parmigiano Reggiano ed il prosciutto crudo, con la bellezza dei molti giardini nascosti per la nostra città; inoltre le serate saranno accompagnate da ottima musica.

Nata da un’idea di Angela Zaffignani, paesaggista ed esperta di botanica, l’iniziativa è organizzata dal Comune di Parma con la collaborazione della Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy e mira a promuovere la nostra città come meta turistica. Hanno contributo all’organizzazione dell’evento anche FAI – Fondo Ambiente Italiano -, Parma Quality Restaurants, Parma “Io ci sto!” e Teatro Regio di Parma – Verdi Off per quanto riguarda l’intrattenimento musicale. Le serate sono organizzate sotto forma di walking tour per unire appunto queste tre anime della città: cibo, verde e musica. Per due imperdibili serate i giardini nascosti di Parma apriranno al pubblico e vi si potranno gustare prodotti culinari gourmet a ritmo di musica d’autore.

Venerdì 13 settembre la serata inizierà con un aperitivo, servito a partire dalle ore 19.00 nel Palazzo Bossi Bocchi, in passato dimora di un’influente famiglia e ora sede della Fondazione Cariparma; il walking tour gastronomico proseguirà poi nel Giardino di Palazzo Soragna, tra gelsomini, abeti, oleandri e rose rosse; terza ed ultima tappa sarà il Cortile d’Onore di Palazzo Pallavicino, dove sarà servita la cena curata dalla trattoria Il Cortile e dal ristorante 12 Monaci. Venerdì 27 settembre il walking tour si articolerà invece tra il Chiostro delle Maestre Luigine ed il Convitto Maria Luigia, famoso per lo splendido cortile fatto di magnolie ed aiuole; in questo caso la cena sarà realizzata dallo chef del ristorante Giorgione’s.

© riproduzione riservata