Martina Rivara guida la lista civica “Per un domani migliore”: ecco le sue proposte per Sissa Trecasali

Alle prossime amministrative di Sissa Trecasali scende in campo anche Martina Rivara, con la lista “Per un domani migliore“. “Credo nel cambiamento – afferma la candidata sindaco spiegando il motivo per cui ha deciso di scendere in campo per Sissa Trecasali – nella forza dei giovani ma anche nell’esperienza di coloro che hanno deciso di supportarci“. Sicurezza, turismo, commercio e welfare alcuni dei temi affrontati nella nostra intervista in cui la Rivara racconta il suo programma: “Il lavoro è duro – prosegue – ma siamo un bel gruppo, dove nessuno è leader e tutti sono essenziali, credo che questo sia la nostra forza!”.

Tra i temi più sentiti dai cittadini c’è quello relativo alla sicurezza, che non è solo prevenzione di furti e lotta al degrado, ma anche sicurezza stradale ed ambientale. Quali sono le proposte che la vostra lista porterà avanti per migliorare la sicurezza a Sissa e a Trecasali? 

La nostra idea di miglioramento della sicurezza consiste nell’implementazione di presenza e numero dei nostri agenti di Polizia Locale, avendo, inoltre, la possibilità di gestione su essi, non essendo, ora, più sotto le Terre Verdiane. Sicurezza è anche riferito alla Caserma dei Carabinieri, punto di riferimento del nostro territorio, che oggi, nelle condizioni in cui si trova, non agevola la continua richiesta di sicurezza e neanche la presenza di nuovo personale. Anche le associazioni di Protezione Civile possono dare il loro contributo su questo fronte, ad esempio come sentinelle sempre presenti sul territorio e strumento da rafforzare, soprattutto dal punto di vista delle attrezzature e degli strumenti di pronto intervento.

In vista di Parma 2020, una tematica importante è quella relativa al turismo: quali sono le azioni da intraprendere per aumentare l’afflusso turistico nel territorio comunale, valorizzando le eccellenze gastronomiche, culturali ed ambientali? 

Parma 2020 può essere un’importante occasione per promuovere il territorio. La nostra idea è quella di promuovere nuove iniziative rispetto ai percorsi già intrapresi. Non potrà sicuramente mancare la promozione del turismo fluviale o la visita delle eccellenze culturali come musei e raccolte locali. Sicuramente il parco boschi Maria Luigia necessita di interventi essendo ormai da troppi anni in degrado. Questo potrebbe essere un incentivo anche al turismo in campagna, per dar luce anche ai nostri luoghi. Per quanto riguarda il settore agroalimentare pensiamo che questa nostra eccellenza vada promossa ogni giorno ed in tutte le sedi possibili, dando anche la possibilità ai giovani di investire in questo settore per il loro futuro; ad esempio pensavano alla promozione dell’agricoltura biologica. Parlando propriamente di Parma 2020, abbiamo diverse idee in merito che, se dovessimo essere eletti, verranno esposte pubblicamente.

Dal punto di vista economico, quali misure saranno adottate per aiutare il commercio – che sta attraversando ovunque un momento di crisi – e valorizzare i centri storici di Sissa e di Trecasali? 

La nostra idea è quella di identificare incentivi significativi per il recupero delle piccole botteghe di paese che ormai stanno sparendo, ma che rappresentano un punto di riferimento per tutti. Vogliamo dare impulso alla riscoperta del piccolo commercio, senza farci spaventare dai grandi colossi commerciali ormai ben piazzati in tutta la provincia. Per questo un’idea di promozione sarebbe quella della partecipazione attiva dei commercianti locali agli eventi di paese che già esistono e che esisteranno, facendo in modo che questi possano essere una sorta di “vetrina a cielo aperto” per le loro attività. Due parole: collaborazione e unione. Inoltre pensavamo anche alla possibilità di incentivare l’insediamento di nuove attività artigianali e tradizionali con sgravio delle tasse comunali per 2 anni. In sintesi: vogliamo attuare un piano speciale per far rivivere i centri storici!

In merito alla pianificazione territoriale ed urbana, quali pensate siano – ad oggi – le criticità del territorio e quali le azioni da intraprendere per migliorare le infrastrutture e le aree pubbliche? 

Numerose sono le criticità di questo territorio, soprattutto in termini di viabilità e trasporti. Innanzitutto andrebbe completato il recupero ed il consolidamento del ponte di Gramignazzo, dove ancora si transita in senso unico alternato, tramite un semaforo postato in ambo gli accessi. Vanno inoltre riviste le progettazioni in corso riguardanti le opere compensative, evitando opere inutili e cercando di puntare alla risoluzione dei più seri problemi viabilistici di tutta la zona: troppe sono le strade in cattiva condizione e, ad oggi, sono state usate poche risorse in merito. Anche il servizio di trasporto pubblico necessita di un forte cambiamento. Servirebbe una rete locale utile a collegarsi ai servizi già presenti sulla direttrice San Secondo – Parma (Linea 23). Per quanto riguarda le opere pubbliche: la Rocca dei Terzi dovrà proseguire con la sua ristrutturazione, in modo da garantirle, oltre alla sua funzione di rappresentanza, anche una propria vita quotidiana (non essere solo contenitore per eventi sporadici a fini turistico-museali). Altro punto importante: le scuole primarie di Sissa e Trecasali. Vorremmo recuperarle al meglio, facendo in modo che diventino il fulcro della comunità per dare servizi alla collettività. Infine vorremmo confrontarci con la comunità di Ronco Campo Canneto riguardo la chiusura della loro scuola elementare, verificando se sia stato fatto veramente il possibile per evitare ciò.

Per quello che riguarda i servizi di welfare – famiglie, giovani, anziani, sport, associazionismo – quali saranno le proposte della vostra lista? 

Per le famiglie che non hanno appoggi per i propri figli, vorremmo organizzare una sezione di asilo nido con orario flessibile. Vorremmo promuovere iniziative rispetto ai percorsi già intrapresi con officina ed oratori per stimolare gli interessi che prediligono i giovani dando loro la possibilità di esprimersi e dare occasione di crescita personale. Per quanto riguarda le associazioni sportive va garantito loro il giusto sostegno con particolare riguardo a quelle che sono attive sui giovani. La centralità di Sissa Trecasali nel territorio deve essere rimarcata verificando le condizioni per la costruzione di una piscina coperta, servizio fondamentale sia per i giovani che per gli anziani. Infine vorremmo riorganizzare gli spazi nei parchi giochi dei bambini. Il rapporto di collaborazione con le associazioni va portato avanti, dando loro piena operatività. Pari dignità va garantita a tutte le associazioni, senza classismi, in modo che sia data voce a tutte le forme di volontariato indistintamente.
Vogliamo poi sostenere le organizzazioni di fiere e manifestazioni di interesse locale tramite la cancellazione degli oneri di plateatico.

Lanciamo un messaggio ai cittadini: per quale motivo dovrebbero scegliervi a guida del Comune? 

Se i cittadini hanno voglia di cambiamento: devono sceglierci!
Il nostro gruppo è un mix perfetto, tra esperienza e saggezza dei “grandi” e coraggio e voglia di imparare e mettersi in gioco di noi “piccoli”, me compresa. Stiamo lavorando per migliorarci e per migliorare, se ne avremo modo, il nostro paese. Siamo un gruppo unito, ognuno di noi ha in mente un progetto per l’arricchimento del nostro comune, speriamo di avere la possibilità di riuscire a realizzare tutto quello che abbiamo in mente.

La lista “Per un domani migliore”

  • Gianfranco Marchesi
  • Ilaria Avanzini
  • Barbara Bertoli
  • Simone Cesari
  • Sara Festa
  • Francesca Gatti
  • Ambra Manunta
  • Martina Ragazzi
  • Andrea Ragazzini
  • Aldo Ravasio
  • Francesco Sassi
  • Annalisa Volpe

Gli appuntamenti di campagna elettorale

  • Venerdì 17 maggio, ore 21.00 – Viarolo
  • Lunedì 20 maggio, ore 21.00 – Ronco Campo Canneto
  • Martedì 21 maggio, ore 21.00 – Coltaro
  • Mercoledì 22 maggio, ore 21.00 – Sissa
  • Venerdì 24 maggio, ore 21.00 – Trecasali

© riproduzione riservata